Editoriale

In occasione della Conferenza Nazionale degli Ordini degli Architetti Italiani, svoltasi a Milano lo scorso 22 e 23 aprile, il Presidente del Consiglio Nazionale Architetti P.P.C., Massimo Gallione, intervenendo sul tema dell’etica professionale, ha concluso i lavori presentando la figura del Filarete, quale antesignano di questa virtù per tutti i professionisti.
Nel pocket “La Parola prima dell’Architettura” introdotto anche da un commento di Mons. Franco Buzzi, Prefetto della Biblioteca Ambrosiana, abbiamo ripreso il “Trattato di Architettura” del grande autore rinascimentale: momento germinale del pensiero urbanistico, e dell’Architettura al servizio dell’uomo.

Queste pagine danno il senso della grande dignità dell’Architettura in quanto Generatrice della casa.
La casa, prima che di materia, si compone di idee, di attenzione, di dialogo non elitario, che Filarete, da comunicatore oltre che da progettista, attiva nel suo scritto.

In quel dialogo mi riconosco da quando con l’architetto Gjlla Giani abbiamo individuato la nostra “mission“ di progettisti e comunicatori. Un modo comune di intendere l’Architettura come uno strumento per migliorare la “qualità della vita”, non solo per il singolo ma per tutta la collettività.

Nel 1972 è nata la DI BAIO EDITORE. Le nostre edizioni sono, ci auguriamo, uno strumento di comunicazione al servizio della creatività di tanti professionisti che con il loro contributo testimoniano come la “bellezza“, quando è utile e funzionale, sia un dono prezioso.

Con CASA 99IDEE il nostro obiettivo è di condurvi, pagina dopo pagina, all’interno del microcosmo domestico ridisegnandone gli spazi e i perimetri, suggerendovi gli arredi e i materiali. Una fucina di idee concretizzate in interni che illustrano diversi “modi di vivere” e di intendere la casa. Un puzzle da comporre a piacere, col piacere mai “esausto” di cambiare… le tende, il soggiorno, la cucina… tutto! Come un “abito cucito addosso” la casa è un’emanazione della nostra personalità, un’espressione del moto ondivago dei nostri umori, delle nostre abitudini, del nostro bisogno di libertà. Uno sguardo sul living style italiano che ci fa comprendere come e perché il “Bel Paese” sia sinonimo nel mondo di eleganza, buon gusto e creatività.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)