Dove regna la luceA reign of light

Progetto: Roberta Fastacchini, architetto
Testo: Barbara Delmiglio
Foto: Athos Lecce

Dal soggiorno è stato ricavato un disimpegno, delimitato dalla curvatura della parte in vetro-cemento.
A boxroom, delimited by the curve of the area in reinforced concrete and glass blocks, was obtained from the sitting room.

Luminosità è la parola chiave di questo soggiorno milanese, una luminosità che solo il bianco assoluto delle pareti sa trasmettere. Qui, la necessità di creare due spazi distinti seppur comunicanti, ha portato alla realizzazione di una parete in vetro-cemento, una quinta dalla forma rettilinea che permette alla luce di circolare liberamente. Si è scelto di non prolungare la parete fino al soffitto, nonostante il vetrocemento possa essere utilizzato anche come struttura portante, per creare una sorta di separé luminoso in grado di dare identità allo spazio senza limitarne l’unicità architettonica.
Luminosity is the key word underlying this Milanese sitting room, the kind of luminosity that can only be conveyed by pure white walls. In this instance, the need to create two separate though intercommunicating areas, has resulted in the creation of a reinforced concrete and glass blocks wall, a straight backdrop that allows for the free circulation of light. Despite the fact that reinforced concrete and glass blocks can be used as a carrying structure and in order to create a sort of luminous partition capable of giving the area its own identity without in any way jeopardizing its unique architectural features a decision was made not to extend the wall up to the ceiling.

 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)