Domotica

A cura di Gianluca Germani, architetto

Una delle problematiche che si devono affrontare quando si decide di realizzare un sistema domotico è la necessità di installare un apposito impianto, che implica, il più delle volte, la stesura di nuovi cavi all’interno di tracce murarie. Tale fattore ha una forte rilevanza soprattutto quando interveniamo su edifici preesistenti, dato che l’utente sarà costretto ad affrontare una spesa considerevole. Esistono sul mercato dei sistemi “wireless” o senza fili che, basandosi sul controllo a distanza, offrono una gamma considerevole di applicazioni in campo domotico.

Cavo FlatWire Ready™ di DeCorp Americas Inc.
Si installa sulla superficie dei muri o dei soffitti.

Si tratta però di apparecchiature abbastanza costose e che comunque non sono completamente interfacciabili con i prodotti di altre case produttrici. La ricerca scientifica in questo campo ha portato negli ultimi anni alla realizzazione di impianti che intervengono sì fisicamente all’interno di un edificio ma in modo meno invasivo rispetto al passato. Si tratta di cavi estremamente sottili e facilmente deformabili, che consentono di essere letteralmente applicati sulla superficie dei muri e ricoperti con vernice. Pensiamo agli enormi vantaggi. Si ottiene una forte economia sulle assistenze murarie, che non sono più necessarie. Il sistema è inoltre interfacciabile con la rete preesistente.

Per ogni ulteriore informazione potete inviare un’e-mail al seguente indirizzo: gianluca.germani@dibaio.com

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)