Quartier Generale Classe A+

All’interno di Eastgate Park, il più grande parco integrato logistico – industriale e artigianale del Nord-Est, spicca un nuovo esempio di architettura sostenibile: è Polins, il Polo per l’innovazione strategica.
La costruzione, opera del giovane architetto milanese Marco Acerbis, si fonde con la natura circostante, sembra essere quasi un prolungamento del terreno che leggermente si alza quasi a formare una collina dove trovano alloggio i locali adibiti a quartier generale del polo di innovazione strategica.
La fusione della struttura con l’ambiente è quindi un dolce continuum: da un lato nasce e cresce sotto a un prato verde, dall’altro invece maestosi archi permettono l’apertura di pareti di vetro.Marco Acerbis, attento alle tematiche del vivere contemporaneo, ha progettato un edificio certificato Classe A+ secondo gli standar CasaClima e che trova una location coerente all’interno di Eastgate Park.
Eastgate Park è, infatti, una estensione territoriale di circa 1,8 milioni di mq localizzati nei comuni di Portogruaro e Fossalta di Portogruaro (VE); il suo progetto trae ispirazione dalle esperienze più avanzate a livello internazionale nel settore degli immobili per l’impresa ed è luogo d’incontro tra funzionalità, armonia architettonica, servizi d’eccellenza, posizione strategica e rispetto ambientale.
Un esempio unico per innovazione, qualità dell’offerta, modernità e levatura degli standard realizzativi.
L’edificio è certificato Classe A+ secondo gli standard di CasaClima e utilizza materiali ecosostenibili come la fibra di legno e fonti di energia rinnovabile quali geotermico e fotovoltaico. Le grandi arcate in abete lamellare con luce 33 metri coprono l’intero volume accogliendo il visitatore fin da fuori e creando spazi ospitali e scenografici ricchi di dinamismo e luminosità. L’esposizione prevalente a sud permette di mitigare le condizioni climatiche invernali con un notevole apporto solare passivo che è invece ridotto nei mesi estivi grazie alla presenza di frangisole con pannelli fotovoltaici integrati.Le facciate ventilate sono rivestite con lastre in gres porcellanato di colore nero che proteggono dalle intemperie e che permettono il naturale defluire dell’aria mantenendo i muri perimetrali in ottime condizioni termiche.
Al suo interno troviamo una serie di uffici e una sala conferenze per 150 persone, il tutto articolato in modo chiaro e lineare così da semplificare l’utilizzo dell’edificio in ogni occasione. La sala conferenze è stata studiata nei minimi dettagli per massimizzare l’assorbimento acustico dei muri e del soffitto e in particolare per quest’ultimo si è deciso di utilizzare dei pannelli in alluminio anodizzato e microforato che essendo cavi all’interno fungono da assorbitori delle onde sonore. L’aggregazione di questi pannelli permette di nascondere gli impianti e di garantire il passaggio della luce naturale proveniente dai lucernari sul tetto. Polins è un edificio in grado di ispirare e proprio per questo è stato inserito all’interno di un grande parco industriale e logistico in divenire che vuole seguirne le strategie ed i valori.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)