COSTRUIRE A ENERGIA QUASI ZERO: nel 2011 due eventi (informativi)

Considerata l’attuale cultura italiana a favore della sostenibilità e il livello di  preparazione del settore edilizio, come risponderanno i professionisti ed il mondo imprenditoriale?
Saremo in grado di affrontare la nuova sfida che la Direttiva Europea ci ha indicato?

In Italia non sono molti gli edifici costruiti ad energia quasi zero e di questi la maggior parte si trova nell’area geografica del nord Italia, in particolare in Alto Adige, dove è particolarmente vicina la cultura sostenibile dell’Austria e della Germania, che per prime hanno sperimentato i benefici dell’alta efficienza energetica nelle case.

In quest’area italiana, ma di cultura tedesca, dove l’esperimento di CasaClima è  diventato un obbligo di legge per la provincia autonoma di Bolzano, già da tempo si costruisce secondo i canoni della più avanzata efficienza energetica e, contrariamente al resto d’Italia, qui l’obbligo di legge è diventata una sfida, anziché una ricerca  della “scappatoia per non applicare la norma”.

All’obbligo di costruire in Classe B, l’imprenditoria e le committenze private di Bolzano hanno risposto perseguendo la Classe A ed ora, a distanza di tempo, la Classe Gold, ovvero la casa a energia quasi zero, consci che una miglior classificazione dell’edificio si traduce in una sensibile riduzione delle spese di climatizzazione degli ambienti e in una garanzia di investimento a lungo termine nel mercato immobiliare .

Anticipando i tempi sulle norme nazionali che attueranno la Direttiva Europea e alla luce dell’esperienza di CasaClima, Cultura&Ambiente, con l’Ordine degli Architetti di Bergamo, ha organizzato due importanti eventi sulla costruzione a energia quasi zero, un incontro pubblico e un corso di formazione dedicato ai tecnici del settore edile.

Il convegno pubblico Obiettivo 2020 è un’occasione per dibattere sul tema del futuro  dell’edilizia, ascoltando le voci dei settori amministrativo, imprenditoriale e tecnico, per comprendere le strategie, le azioni e le prospettive che ci porteranno, a breve, ad una modifica del concetto di costruzione.

Il tema verrà introdotto da Norbert Lantschner, direttore dell’Agenzia CasaClima di  Bolzano, a cui faranno seguito gli interventi del Comune, della Provincia di Bergamo e dei presidenti degli Ordini degli Architetti e degli Ingegneri e dei Collegi dei Geometri e dei Periti Industriali della provincia di Bergamo.

Il dibattito finale sarà preceduto dall’intervento di Peter Erlacher, che illustrerà il  significato di costruire a Energia Quasi Zero.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)