Coscienza del restauro


Nel restauro di un organo a canne, il passaggio di chi opera sul manufatto deve essere il meno percettibile possibile, al fine di consegnare ai posteri uno strumento senza ulteriori stratificazioni.
La bottega Chiminelli, fondata da Gianluca Chiminelli, affermato musicista (per 15 anni violoncellista nell’orchestra del Teatro alla Scala di Milano) e organaro per scelta di vita, è fedele a questa prassi.
Ogni operazione di restauro di un organo a canne viene condotta, in questa bottega, con criteri non invasivi e di assoluta reversibilità. Il manufatto viene osservato e studiato nei suoi più piccoli dettagli costruttivi e, se esistono dati, un aiuto concreto lo si ottiene anche da una preliminare ricerca archivistica, fonte di preziose informazioni.
Tutte le componenti nuove, che debbano essere introdotte, vengono realizzate escludendo ogni elemento di fattura industriale o non in perfetta linea con lo strumento da restaurare. Anche quelle in apparenza meno importanti: chiodi, viti così come elementi quali pelli, ferramenta, prodotti per trattare il legno, ecc…

In senso orario, due fasi di montaggio ed il canneggio del nuovo organo a canne della chiesa di San Maurizio a Breno (Brescia) recentemente realizzato in ogni sua componente dalla bottega Chiminelli.

L’obiettivo primario è quello di conservare l’organo a canne nel suo più alto stato di integrità, e laddove si debba sostituire qualche elemento, che questo venga ricostruito in copia utilizzando materiali e tecniche costruttive il più possibile identiche a quelle dell’Autore.
Tutte le fasi di lavorazione di restauro o di costruzione di organi a canne vengono realizzate nella bottega Chiminelli in modo artigianale, con materiali di altissima qualità e componenti fatti a mano (con legnami scelti e stagionati per lunghi anni in laboratorio).
Questo dà all’intervento eseguito garanzia di affidabilità e stabilità nel tempo. Al suo attivo, la bottega Chiminelli ha numerosi interventi di restauro di autori di grande rilievo quali ad esempio Serassi, Bossi, Tonoli, Bianchetti, Grigolli, Mottironi: tutti interventi svolti con meticolosità, passione, scrupolosità e mirati a valorizzare di ogni strumento storico le specifiche peculiarità timbriche. Si può definire ogni intervento della bottega Chiminelli come un “unicum” che
comprende rilievi in scala, riprese sonore prima e dopo l’intervento, saggi di misure e documentazione fotografica. Ogni dato, rilevato nelle varie fasi di lavorazione, va a comporre un archivio gestito in un apposito software aziendale e creato appositamente per dare evidenza oggettiva ai lavori eseguiti e un supporto storico-archivistico per i beni restaurati.


Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)