come un’oasi, la stanza del BENESSERE

Tratto da:
La camera da letto N°3
Come un’oasi
 

La stanza del benessere

Reinterpreta con stile le forme del “letto della nonna”, con quell’aria un po’ romantica e severa degli oggetti d’altri tempi. Un vero classico, ma funzionale come vuole l’arredo moderno. (“Bellini”, Portoflex)
A sinistra, letto matrimoniale con elementi in ferro pieno forgiato, battuto a mano, nella finitura nero pompeiano con riflessi argento. Di linea essenziale e leggera, disponibile anche con l’imbottitura per la testata. (“Modello seicentosettanta”, Barel) Indicato per bruciare le essenze, sia in camera che in bagno, e creare quindi l’habitat ideale per un sano relax, questo vassoio quadrato, realizzato con prodotti naturali. (Collezione “Mango”, Elite)
Da sempre la camera da letto è legata alla stanza da bagno, che rimane l’unico ambiente “intoccabile”, che ancora oggi viene considerato come il luogo “sacro” della privacy, del benessere, dove rilassarsi in piena libertà. (Immagine tratta dalla rivista IL NUOVO BAGNO, per ordini diretti utilizzate il modulo a fine rivista)
DA sinistra, finalmente un comodo relax, in cui tutto è a portata di mano, grazie ai comodini che si allungano dal retroletto con piani sagomati. (“Le monde”, La Falegnami)
Gratifichiamoci di più! Ogni tanto riscopriamo il piacere di una colazione a letto; con questo comodino, che ha un pratico piano mobile che ruota a piacere, ora è possibile .
(“Corner”, Caccaro)

Largo alla tecnologia! Come ci mostra l’immagine al centro, oggi è possibile navigare in internet sdraiati comodamente nel nostro letto, grazie ai monitor inseriti nella pediera e il cuscino che ha all’interno la tastiera a raggi infrarossi. (Jongerius Lab)
In alto, una linea semplice, il design che diventa essenziale, la luminosità del color magnolia e la testiera del letto che si trasforma in un grande pannello in cotone jacquard. (“Metropolitano”, Lacedelli)
Fresco e delicato, il letto in ferro battuto lavorato a mano dell’immagine a destra. Ha un’aria quasi leggera e delicata, ma è in realtà molto solido e robusto, come gli oggetti di una volta, creati per durare nel tempo. Molto suggestivo il baldacchino, che sembra “proteggere” i nostri momenti più belli, quelli dedicati al sogno. (“Piana”, Rugiano)
A sinistra, molto attuale la linea di questa collezione, che ha la struttura e i complementi in legno pregiato; i piedini e le maniglie sono in alluminio. (“Elite”, Poletti & C.)
A destra, un contenitore che fa parte di una collezione dalle linee semplici ma decise e raffinate. Tutto in noce laccato. (“Acropoli”, Doc ) Non solo letto. La versatilità del design si espande fino al comò che, grazie allo speciale giunto, ha i cassetti che ruotano. (“Notte 7260”, Lago)

 

 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)