Case Prefabbricate

Servizio di Nausicaa Ferrini

In queste pagine sono presentate soluzioni edilizie di prefabbricati realizzate con un’attenzione particolare al risparmio energetico e all’utilizzo di materiali naturali. La bioarchitettura è ormai riconosciuta come il futuro dell’edilizia: una strada da percorrere per migliorare e rispettare l’ambiente e l’uomo, considerati un insieme vitale ed indivisibile.

Abitare secondo i criteri della bioarchitettura diventa oggi quasi una necessità per far fronte alla grave crisi ambientale. La bioarchitettura si pone infatti come principale obiettivo la progettazione e la realizzazione di edifici strettamente ecologici. Prevede l’utilizzo di materiali naturali e tiene conto dell’impatto ambientale che dovrà essere il più limitato possibile, riducendo al minimo gli sprechi energetici. L’abitazione realizzata diventa autosufficiente dal punto di vista energetico con il ricorso a tecnologie sostenibili.

1.
2.

1. L’architetto Mario Veronese ha progettato per Cosmo Haus “Futura”, una casa bioclimatica costruita per sfruttare al meglio le condizioni climatiche esterne ed avere un microclima interno ottimale. A “basso consumo energetico” (utilizza pannelli solari, pompe di calore, ecc…) è inoltre dotata di un moderno impianto di automazione domestica che oltre a rendere disponibile ogni tipo di integrazione nel futuro, aggiunge valore commerciale all’immobile.
2. L’interno di una casa Progetto Ecosisthema si distingue per la cura dei particolari e per il raffinato gusto estetico sempre in linea con le tendenze della moda e del design.

Grande successo sta riscuotendo il prefinito a plancia intera Master-Floor® di Parchettificio Garbelotto che ripropone i grandi formati e le essenze delle case di una volta. Largo 150 mm e lungo 1500/1800 mm è disponibile in una gamma di essenze che comprende il Rovere, il Larice (di gran moda!), il Ciliegio, l’Olmo, l’Iroko, il Doussié Africa, il Teak, il Wengé ed ora anche il Castagno. I trattamenti possibili sui prefiniti Garbelotto sono: la spazzolatura, la sbiancatura, l’anticatura, il découpage e l’oliatura; queste finiture possono essere combinate fra loro per ottenere risultati ancora più interessanti e personalizzati.

Ora la gamma di finiture si arricchisce di una tavolozza di colori per una scelta creativa, anche negli effetti cromatici: con Master-Floor® colorato si può realizzare anche un’innovativa “boiserie” di grande effetto. La superficie viene poi rifinita con una vernice antigraffio “cerosa”, ad effetto naturale satinato, pratica da pulire e mantenere sempre bella con gli appositi prodotti. Master-Floor® può essere sia incollato che flottante. Un particolare importante: questo prodotto è adatto per il riscaldamento a pavimento; il progettista può così creare degli ambienti senza antiestetici caloriferi, più simili a quelli di una volta. Per quanto riguarda gli ambienti: il prefinito Master-Floor®, grazie alla
sua versatilità, viene sempre più usato anche in cucina e in bagno. Oltre al Master-Floor® nel catalogo Garbelotto vi sono altri prefiniti la cui superficie può essere personalizzata: il Listo-Floor®, il Maxi Listo- Floor® e il Vito® Plancia Intera, per una scelta, anche di formato, davvero completa.

Seduti…su e giù per le scale

Con tre modelli di montascale a poltroncina Ceteco fornisce la migliore soluzione per salire e scendere stando comodamente seduti ogni tipo di scala. Il montascale “Mondriaan” (nella foto) è progettato per scale rettilinee; i modelli “Van Gogh” e “Rembrandt” sono in grado di superare ogni tipo di scala con curve, e variazioni di pendenza, correndo sia sul lato della ringhiera che su quello opposto. I tre modelli sono stati progettati curando la riduzione degli ingombri sulla scala: poltroncina e corpo macchina hanno bisogno di uno spazio ridottissimo, fra i più piccoli in questa categoria. Tecnologia, cura dei particolari e design: tutto è stato studiato per offrire il massimo comfort.

3.
4.
5.

3. Da sempre gli specialisti di Ludis Legnami ricercano e salvano dalle demolizioni le travi e le tavole a doghe di vecchi stabili e antiche baite alpine. Le travature dopo essere state restaurate vengono ricomposte in capriate e portanti e lavorate rigorosamente a mano. E’grazie all’esperienza e alla passione artigiana che si creano autentiche meraviglie, pezzi unici che rievocano il tempo passato. Pavimenti a doghe in legno antico -abete, larice, rovere e olmo- sono trattati, spazzolati, cerati e pronti per la posa. Preziosi mobili stile ‘700 e ‘800 in abete antico vengono rifiniti sapientemente a mano: scale, stube tirolesi, boiserie, controsoffitti, portoni, porte armadi e cassapanche. Ludis Legnami fornisce arredamenti completi e per ottenere l’effetto ancor più naturale il legno recuperato viene consegnato in dimensioni diverse e con una leggera differenza di fibra e di tonalità che ne esalta la preziosità e il calore. Gli artigiani di Ludis Legnami realizzano anche mobili su misura per accontentare i gusti e i desideri della clientela più esigente.
4. Progetto Ecosisthema nasce per rispondere all’esigenza del mercato italiano di avere costruzioni preassemblate di legno con le caratteristiche della personalizzazione delle finiture interne, esterne e dell’impiantistica. La progettazione degli edifici si basa su alcuni principi fondamentali: la scelta del luogo di realizzazione e dell’orientamento del prefabbricato per ottenere i migliori benefici dall’ambiente quali irraggiamento solare, ombreggiamento naturale, ecc.; la realizzazione del prefabbricato a secco per ridurre i tempi di costruzione; l’utilizzo di materiali ecologici; l’isolamento termico delle strutture per consentire un alto livello di comfort ed un notevole risparmio energetico; l’uso di pareti esterne autoportanti per soddisfare i parametri antisismici richiesti dalla normativa vigente. Inoltre le pareti esterne ed interne possono essere finite con materiali “tradizionali” quali gli intonaci, cosicché una volta terminato, l’edificio si mimetizza completamente con i prefabbricati circostanti. Il cliente può personalizzare la propria casa ecologica
come desidera ad un costo analogo al mercato dell’edilizia tradizionale.
5. La Foca Costruzioni propone case “chiavi in mano”, occupandosi di ogni aspetto dell’edificazione, dalla struttura alle finiture.

6.
7.

6. A Vogogna, in provincia di Verbania, è possibile scoprire quanto le case prefabbricate Rubner Haus possano veramente definirsi su misura. Il committente può infatti intervenire, personalmente o assistito dal proprio architetto di fiducia, nella progettazione della nuova costruzione. La grande casa nella foto è un modello “Residenz” bi-familiare personalizzata con balconi e colonne in pietra. Le case Rubner Haus interpretano in modo raffinato ed eclettico sia abitazioni di tipo tradizionale che moderne, con versatili soluzioni architettoniche.
7. L’attività di Le Ville Plus si articola su diversi settori (residenziale, aziendale turistico, immobiliare) ma ha un denominatore comune: l’attenzione costante alla biocompatibilità e al comfort. Nella foto: uno scorcio dell’interno della Villa a Gradisca, un’abitazione che realizza una sapiente commistione fra materiali nuovi ma tipici della tradizione locale come il pavimento in pietra di Torreano, e materiali di recupero come i mattoni a vista delle pareti.

In edicola
8.

8. L’azienda Case Dani nasce negli anni ’70 come ditta artigianale, per volontà del titolare che ha sempre avuto grande fiducia nel prefabbricato come alternativa al tradizionale. All’epoca non si parlava ancora di “abitazioni ecologiche”, e in questo senso si può dire che Case Dani sia stata un’anticipatrice nel settore. Nel corso del tempo la ditta si è ingrandita, con ottimi risultati, sia nelle realizzazioni che nei luoghi di montaggio, mantenendo allo stesso tempo l’impostazione e la cura artigianale dei particolari e delle finiture. Tutta la gamma dei prefabbricati è realizzata in legno d’abete nordico di prima scelta. Si possono scegliere numerose tipologie che vanno dalla semplice casa monofamiliare a quella pluripiano con o senza mansarda, con tetto a due o quattro falde. Un ufficio tecnico è sempre a disp
osizione per la studio e la predisposizione dei modelli ed esigenze particolari. Nella foto la camera da letto di un modello “chalets”. Gli “chalets” sono costruiti in semitronchi di abete dello spessore di 90 mm, con arrotondamento sulla facciata esterna (oppure lisci su entrambe le facce), con doppio incastro sulle facce di appoggio. L’ottimo isolamento acustico e termico si traduce in un notevole risparmio energetico.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)