LA CASA INTORNO AL FUOCO

Stufe e camini. Tradizione e design contemporaneo.

Nella sua plastica e cangiante dinamicità sempre nuova, il fuoco è una presenza che va al cuore dell’abitare. Anche se non avessero utilità pratica, il camino o la stufa, gli alloggiamenti della fiamma,
ricondurrebbero sempre alla casa nella sua essenza primigenia.

Qualora non servisse riscaldare gli ambienti della casa, in virtù di una ubicazione geografica particolarmente fortunata dell’edificio, c’è da scommettere che nessuno riterrebbe superflua la collocazione di un camino. Perché tra i molteplici aspetti ed elementi che compongono l’ambiente domestico, il camino è il primo che riconduce all’idea stessa di casa.

1. Stufa e camino: un modo di porgere il fuoco staccandolo dal contesto per isolarlo nella sua splendida presenza. Con le sue linee stondate la stufa “Amelia” è nata per esibirsi: al centro stanza, mostra la fiamma su due lati. In acciaio verniciato, con fianchi e collare in maiolica verniciata, Palazzetti.
2. Il fascino antico, la funzionalità contemporanea. Il camino a gas è al top della versatilità e grazie alla combustione pulita non necessita di canna fumaria. Modello “Fire Ribbon” con cornice in granito nero, costruita a mano e intercambiabile. CVO Italia distribuito da FC group.

È opinione comune degli storici che il vero processo di socializzazione sia cominciato quando l’essere umano si è scoperto capace di dominare il fuoco: al di là degli aspetti legati alla cottura del cibo e della difesa dagli animali feroci, il falò attorno a cui raccogliersi ha costituito il luogo, l’occasione e lo stimolo per aprirsi alla possibiltà del dialogo: l’inizio dell’attività di narrazione, cioè di creatività tramite la parola, ovvero di generazione e condivisione di idee. Tale gesto primigenio, fondamentale per la civiltà, si ripropone ancor oggi nel camino domestico: questo è il luogo della libertà, prima che della necessità.

3. La dimostrazione che la creatività non ha confini: un camino sospeso alla canna fumaria. Si rende indipendente dall’appoggio al suolo acquisendo un senso di agilità. Come un elemento che nasce insieme alla casa. “Bathyscafocus” by Focus, distribuito da Celsius Italia.
4. Camino è anche accessori: dai classici alari agli alloggiamenti per il combustibile (legna, pellet). Studiati per arrmonizzare col focolare, questi elementi a volte si presentano con personalità molto marcata: come la sacca “Pandora” di Fandango: in pelle, su ruote.
5. Un’interpretazione contemporanea della stufa a legna. Per l’installazione in ambienti esistenti non richiede grandi
opere murarie. “Pico” di Skantherm (distribuito da Oekotherm) ha vetri su tre lati.

Nell’interpretarlo come elemento di arredo, architetti e designer non fanno che ricercare una mediazione strumentale e formale tra il fuoco e la casa. Ma invariabilmente si trovano di fronte all’evidenza: il fuoco è una manifestazione dinamica in trasformazione e non può essere catturato e incapsulato. Può essere esibito e raffrenato, incorniciato e nobilitato, ma sempre lo si scopre come qualcosa che sta al di là della forma.
Per questa sua qualità, l’ambiente in cui è posto il camino si trova nella inconsueta situazione di essere in un certo senso “ancillare”.

1. Arreda anche se non è accesa: la stufa di design ha una presenza significativa in ogni ambiente. Alcuni modelli possono essere ruotati sul perno, consentendo di orientare al meglio la sportello trasparente che permette di guardare la fiamma. “Scan 57” è un modello Jøtul.
2. Che la pietra sia la cornice ideale per il camino è testimoniato dalla tradizione. Oggi la pietra può essere reinterpretata con soluzioni di notevole impatto: con sensibilità artigianale. Come nelle realizzazioni A.M.B.

Il vento esterno può impedire il buon tiraggio della
canna fumaria: lo stesso può avvenire se il fumo si raffredda prima di fuoriuscire dal comignolo. I problemi di tiraggio possono essere risolti con un aspiratore a canna fumaria, come quelli di Gemi Elettronica.
In Edicola

3. La pietra ollare presenta una superficie grigia dalle tonalità morbidamente cangianti: la sua massa è impressionante e nasconde“un’abilità” che le permette di accumulare il calore e rilasciarlo con misura.
Una pietra “amica”. Nell’immagine “Ozo” di NunnaUuni, da Paccagnel.
4. C’è un poco di mistero nel fuoco e questo può essere valorizzato dall’apparato che ospita il focolare. Sospeso, come un quadro alla parete: è la metafisica del camino, come un segreto da custodire dietro uno schermo nero. Modello“Black Screen”, Supra

 

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)