Casa rurale con fienile

Casa nel Monferrato.
Ristrutturazione architetti Carpani, Masoni e Tasso.
Servizio di Arianna De Ambrogi.
Foto di Athos Lecce.
Testo di Walter Pagliero.

Le cose più belle e godibili di questo casale erano la grande apertura del fienile e la scala aerea che portava nella legnaia. Sono diventati una parete vetrata e una scala panoramica.

The most attractive features of this farmhouse were the large opening of the hayloft and the overhead staircase that led to the woodshed; these were converted into a large window and a panoramic staircase.

Sulle colline del Monferrato, tra Vercelli e Asti, in uno spiazzo erboso ai piedi di un bosco di latifoglie c’era una casa contadina perfettamente integrata nel paesaggio. Recentemente tre architetti di Alessandria (Carpani, Masoni e Tasso) hanno avuto l’incarico di trasformarla in una moderna abitazione unifamiliare, ma fortunatamente, anche dopo aver subìto una ristrutturazione creativa, il rapporto col paesaggio non è cambiato. Il progetto che è stato eseguito ha mantenuto i caratteri tipologici dell’edificio: le grandi aperture del fienile (trasformate in parete vetrata), il soppalco, la
piccola stalla con i voltini originali, la posizione centrale della scala d’accesso alla legnaia. E sono stati conservati anche i materiali originari: i pilastri fatti con blocchi di tufo alternati a mattoni, le travi a vista del sottotetto, la tessitura eterogenea della muratura.

Situated in the hills of Monferrato, between Vercelli and Asti, in a grassy clearing at the edge of a wood of broad-leaf trees, was this country house, perfectly integrated in the landscape. Three architects (Carpani, Masoni, and Tasso) from
Alessandria, were recently commissioned to convert it into a detached one-family home, and fortunately, even after subjecting it to creative restoration, its rapport with the landscape has remained unaltered. The restoration project has
maintained the typological features of the building, including the large hayloft opening (converted into a large window), the loft, the small stable with original vaults, and the central position of the staircase leading to the woodshed. Original materials have also been preserved, including the pillars made with tufa blocks and brick, the exposed beams under the roof, and the heterogeneous composition of the walls.

I VANTAGGI DELL’ECLETTISMO
Uno dei segreti che assicurano la buona riuscita delle ristrutturazioni di vecchi
casali rustici è il nostro desiderio di sperimentare tutti gli stimoli presenti sul mercato: vogliamo sentirci in una casa
veramente moderna e attuale ma nello stesso tempo vivere in campagna dentro a uno spazio costruito da contadini
poveri appartenuti a un tempo mitico ormai scomparso.

The benefits of eclecticism. One of the secrets
that ensure the successful restoration of old farmhouses is our desire to experiment with all the offerings present
on the market. We want to feel we are in a truly modern home, while living in the countryside
within a space created by poor peasants, who belonged to a distant epoch.

La zona giorno si articola su due livelli: al piano terra c’è uno spazio finestrato a tutta altezza dove far musica, con accanto la zona pranzo, la cucina e una piccola dispensa; al piano superiore, dove si gode una grande vista sulle colline, c’è il soggiorno col divano posto al limite del soppalco e due camere da letto con relativi bagni. I due piani sono collegati
da una scala panoramica che termina davanti alla vetrata; di fianco c’è un camino foderato di piastrelle celesti della Fornace della Cava, su cui sono applicate le sagome di due putti che lanciano frecce eseguite da Mario Fallini in vetro fuso blu. Al primo piano nella zona divani c’è una scultura, opera di Marco Porta, appartenente alla tendenza destrutturalista. L’esterno, tenuto a prato all’inglese, è caratterizzato da una fontana in cemento con fusioni in bronzo (sempre dello scultore Mario Fallini) sommersa da rampicanti profumati. Il soffitto è quello tradizionale con travi a vista color beige rosato, lo stesso che si ritrova nei mattoni dei pilastri e nella palla di vetro sospesa a mezz’aria.

The day area is arranged on two levels. On the ground-floor level there is a music corner with a full-height window, flanked by the dining area, kitchen, and a small pantry. On the upper level, which has a striking view of the hills, there is the living room with a sofa placed at the edge of the suspended ceiling and two bedrooms with relative bathrooms. A panoramic staircase that terminates in front of the large window connects the two levels. Next to this is a fireplace lined with skyblue tiles from Fornace della Cava, upon which two arrow-throwing putti in blue molten glass, made by Mario Fallini, have been applied. A destructuralist sculpture by Marco Porta stands near the sofas. Outside is a lawn characterised by a fountain in cement with bronze castings (again by sculptor Mario Fallini) submerged by scented climbers. The traditional ceiling has exposed rosy beige beams, the same colour used for the pillars and the glass ball hanging in mid-air.

"…i pilastri di tufo sbiancato alternato a un cotto rosato hanno
ispirato l’abbinamento cromatico rosa-azzurro…"

Nelle foto: il camino con piastrelle celesti visto dalla zona del soggiorno.
Il grande e complesso divano blu che, posto dove inizia il soppalco, gode della vista di un largo panorama tra le colline del Monferrato.

UNA CASA RIDEFINITA DAL COLORE
Quando in un interno gli elementi non sono omogenei, il colore può riuscire ad armonizzarli legandoli con un’altro
tipo di discorso: quello cromatico. Dove ci sono delle preesistenza è giocoforza partire da esse, magari dopo
averle sottoposte a un “discreto” maquillage. Qui l’accordo di base è dato dai pilastri di tufo e cotto.

When elements making up an interior are not homogenous, colour can be used as a unifying feature. Where there are
pre-existing elements one unavoidably has to begin with these, perhaps after subjecting them to a discrete ‘facelift’. Here the basic starting point was the tufa and terracotta pillars.

Gli oggetti dell’arredamento sono di design, la struttura e i materiali dell’architettura sono invece rustici, ma il colore li unifica. Bello e importante è il divano blu della B&B, completato da un pezzo di Cassina e da “Mama” di Valer; la libreria minimalista è stata disegnata dagli architetti che hanno fatto la ristrutturazione. Sopra uno splendido pavimento in ciliegio americano, il colore dominante è il bianco delle pareti e del soffitto, interrotto dal rosato del cotto e dal blu
e viola delle sedute. Il bagno invece è giocato sui toni del blu e del rosa, dal blu carico del pavimento di piastrelle (della Compagnia del Cotto Siciliano) al celeste sfumato delle pareti, fino al delicato albicocca dei contenitori e del soffitto a travi. La stanza dei bambini è dominata sempre dal blu dei copriletti che creano un’atmosfera da fiaba popolata di giocattoli.

Nelle foto: quel che si vede dall’angolo di conversazione del soggiorno: la statua destrutturalista in primo piano, l’elegante e sottile libreria, il pilastro, il tetto a falde.

“…continua il gioco delle presenze antitetiche: nella mansarda rustica è
inserita una libreria razionalista e un puff da Odissea nello spazio…”

The furniture installed here is all designer, whereas the building itself and the materials are rustic; the unifying element is colour. The blue B&B sofa is both attractive and imposing, and is completed by a Cassina piece and a ‘Mama’ piece by Valer; the architects who carried out the restoration project also designed the minimalist bookcase. Above a splendid floor in American cherry wood, the dominant colour is the white of the walls and ceiling, interrupted by the rose-coloured terracotta and the blue and violet chairs. The bathroom, by contrast, plays on shades of pink and blue, from the deep blue of the tiled floor (by the Compagnia del Cotto Siciliano), the celestial shades of the wall, to the delicate apricot colour of the containers and the beam ceiling. The colour in the children’s room is dominated by the blue bedcovers, which create a fairy-tale atmosphere full of toys.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)