Il camino in una cascina dell’800

Siamo alle porte di Milano in un casale dell’inizio ottocento nato come complesso collettivo per organizzare la vita dei contadini all’interno della tenuta. Il recupero ha valorizzato le caratteristiche architettoniche della struttura.
I tre archi in mattoni a tutta altezza servono a sorreggere il tetto mantenendo libera l’aerazione di tutto il piano e al tempo stesso dominano la scena accompagnati dal soffitto in legno.I materiali appartenenti all’involucro edilizio sono quelli della tradizione delle tipiche case di campagna: legno, mattoni e pietra; l’arredamento, invece, si discosta da questo stile risultando più moderno e giovanile, ne è un esempio la cucina in acciaio.
Questo contrasto tra antico e moderno, superfici calde e materiali freddi crea un effetto di freschezza e originalità che arricchisce e personalizza l’interno.
Nel soggiorno il camino è caratterizzato da una sobria cornice in pietra grigia che ricorda lo stile impero mentre il focolare in ghisa è chiuso da un vetro apribile per l’immissione della legna. (V.S.)Tiziano Ciceri architetto, esercita a Cesano Maderno dove, oltre allo studio, ha uno showroom d’arredamento e un laboratorio di falegnameria. Linda Rivolta designer,  collabora con l’architetto Ciceri dal 2004.
Punti nodali dei loro progetti sono: stile personale, scelta dei materiali, servizio “chiavi in mano”.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)