Cabine trasparenti per salire in cima a Roma. Il collegamento verticale del Vittoriano.


Nel cuore antico di Roma, accanto al Campidoglio, il Vittoriano è diventato uno dei luoghi simbolo della Repubblica.
Altare della Patria, tomba del Milite Ignoto, è qui che si celebrano le più importanti ricorrenze della Repubblica Italiana.
E proprio in vista della festa del 2 giugno 2007 si è svolta la cerimonia di apertura della terrazza delle Quadrighe: il punto più alto dello storico monumento romano.
Alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, del Sindaco di Roma, Walter Veltroni e del Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Francesco Rutelli, i due ascensori che collegano la piazza alle terrazze hanno compiuto il loro viaggio inaugurale.

A sinistra, la pianta degli ascensori, tutti in vetro e acciaio, esterni al corpo dell’edificio. Possono portare 12 persone
alla volta, 720 persone all’ora, 2 mila e più persone al giorno.
In basso: la mole monumentale del Vittoriano, vista da Piazza Venezia a Roma.
Le terrazze delle Quadrighe sono ora raggiungibili grazie al nuovo impianto di ascensori.

La collocazione dei due ascensori panoramici costituisce il coronamento della lunga e attenta opera di restauro e valorizzazione del Vittoriano, curata dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Lazio. I due ascensori sono in cristallo trasparente, sono dotati di struttura completamente autoportante e staccata dal monumento. Posti al centro del corridoio tra il Sommo Portico del Vittoriano e il prospetto laterale del convento
dell’Ara Coeli, essi conducono a un’altezza di 62,26 metri e permettono a circa 5 mila persone al giorno di salire alle terrazze in poco tempo. Da quella postazione si gode il panorama della Città Eterna a 360°: dai vicini monumenti della Roma imperiale (l’Arco di Costantino, i Mercati Traianei, i Fori Imperiali, la Basilica di Massenzio…) sino alle cupole barocche del centro storico, e al di là del Tevere il cupolone di San Pietro, e dall’altro lato fino alle architetture moderne dell’Eur: un panorama che abbraccia nella sua completezza la città più densa di continuità storica del mondo.

La cabina a cristalli trasparenti, nell’occasione del viaggio inaugurale compiuto dal Presidente
Giorgio Napolitano, dal Sindaco Walter Veltroni e dal Ministro Francesco Rutelli.

“Ci troviamo in uno dei punti più straordinari del mondo” ha detto il Presidente Napolitano. “Spero che questa terrazza ci aiuti a capire quale senso di ammirazione prova chi viene a visitare l’Italia, Roma…
Me ne rendo conto ogni volta che incontro altri Capi di Stato: per come parlano del nostro Paese e della nostra capitale…”.
Gli ascensori panoramici consentono di scoprire poco a poco la vastità del panorama urbano, man mano che la cabina
sale rivelando porzioni sempre più ampie di territorio. Pur nell’assoluta trasparenza, i viaggiatori si trovano in assoluta
sicurezza: i cristalli temperati sono prodotti da Vetreria F.lli Paci e il loro spessore è di 10+10/1.52; data la conformazione delle cabine, sono vetri curvi e piani, molati a filo lucido.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)