Aria di Provenza

Nuova vita per una dimora settecentesca

La pertinenza di un antico convento quattrocentesco rivive nella freschezza della luce e dei colori.

Fresh colours and light give a new lease of life to part of an old fifteenth-century convent.

Servizio di Gabriella Anedi
Foto di Athos Lecce
Testi di Gabriella Anedi

La terrazza è un buon biglietto da visita. Come in un preludio, anticipa i temi e lo stile di questa bella antica dimora di Casale Monferrato, sviluppati coerentemente in tutta l’abitazione con un progetto seguito direttamente dalla proprietaria.
Catturano le luci e il vento i leggeri drappi che racchiudono, come in un’alcova, vecchi mobili di famiglia. I lettini dei nonni, ripassati con lacca color avorio, diventano dei comodi sofà, i tavolini di legno si rinnovano con una mano di bianco. Belli i richiami ai colori, gli oggetti della memoria e quelli etnici come le lampade, i tappeti provenienti dal Marocco, e i variegati cuscini posti anche sul divano angolare in muratura. Verdeggiante in primavera ed estate, con viti che salgono lungo le pareti esterne, rifinite a calce, a partire dall’androne sottostante, l’ambiente si presenta contiguo all’antica corte, così come al resto dell’edificio che conserva i caratteri dell’edilizia locale ma con un tocco di gusto franco-provenzale, che non è poi così estraneo a un marchesato, come quello di Casale, conteso in tempi antichi dai Francesi e occupato dagli stessi dopo la Rivoluzione del 1789.

Godibile è la terrazza per gran parte dell’anno e attrezzata per l’ospitalità con comode sedute, lavello in pietra e velari per proteggere dal sole.
The terrace can be used for most of the year. It has comfortable seating areas, a stone washbasin, and screens to protect from the sun.

Il rapporto con il territorio

La proprietaria della casa è amministratore delegato di MON.DO, un progetto di Casale, Valenza, dei Comuni monferrini e di un pool di privati, per qualificare turisticamente il Monferrato e diffonderne l’immagine attraverso un programma di marketing territoriale

Una concezione aperta degli spazi in questo living-passante scaldato dai legni del pavimento e del soffitto. Singolare questa zona living che appare come una veranda, compresa come è tra le ampie finestrature che danno sulla terrazza e la parete vetrata che la divide impercettibilmente dalla cucina. L’arredo è molto informale ma estremamente curato nei dettagli, coerente con quello che si potrebbe definire uno stile “shabby” declinato alla provenzale.

The terrace makes a good visiting card. Just like a prelude it anticipates the themes and style of this old and beautiful residence in Casale Monferrato. The same themes have been used throughout the house and are based on a project that the landlady herself has followed closely. Light drapes provide a sort of alcove for old family furniture, while at the same time catching both the light and gentle breezes.

Dal soggiorno, posto al piano intermedio, si accede alla cucina, allo studio e alla camera da letto del secondo piano. Si impone il bellissimo camino bergognone in pietra, mentre si intonano ai mieli e agli avori gli oggetti in pietra leccese e le sedie habillées. Alla parete quadro di Marco Porta.
From the living room on the middle floor you have access to the kitchen, studio and bedroom on the second floor. The stone fireplace is particularly impressive, and a pleasant match is provided by the honey and ivory coloured objects in Lecce stone and the upholstered chairs. A painting by Marco Porta hangs on the wall.

In Edicola

Fantasia e cultura guidano con leggerezza il gioco degli accostamenti tra antico e moderno. Nella cucina si mescolano soluzioni tecnologiche e memorie antiche. Ascensore e microonde si scaldano a contatto di madie decapate ed etagéres in ferro, la televisione sta al posto di un catino sulla vecchia toilette, sedie da giardino trovate nei colorati mercatini di Casale si ritrovano insieme ai vecchi lampadari dei salotti anni ’60, mentre decine di bicchieri moltiplicano quel piacevole effetto di leggerezza e trasparenza rischiarando così il punto più oscuro della casa.

Old beds repainted in a cream colour turn into comfortable sofas, and bedside tables in repainted white wood are given a new lease of life. Beautiful touches of colour can be seen in souvenirs and ethnic objects such as the lamps, Moroccan rugs, and variegated cushions placed on the masonry corner sofa. With its vines that climb on the outer walls from the lobby below, green is of the essence here both in spring and summer. The residence borders the old courtyard, as does the rest of the building, which preserves some local architectural features.

Il fratino di famiglia è stato coraggiosamente decapato per alleggerirne il peso, lasciando al naturale solo il ripiano. Si nota la parete vetrata che lascia intravedere la cucina permettendo una diffusa e naturale illuminazione.
The family convent table has been given a painstaking décapé finish to make it look light, with only the top being left natural. Notice the glass wall that provides a view of the kitchen in addition to diffused natural lighting.

Un’alternativa dal sapore retrò

Lo Shabby Chic è uno stile, un modo di essere, che si richiama all’architetto americana Rachel Ashwell, la cui ricerca, curiosità e passione per arredi fuori moda e sempre di moda hanno fatto nascere una vera e propria scuola di pensiero. Si tratta di un gusto che ama la patina del già vissuto, e che la proprietaria ha fatto suo con attente selezioni. Per ricreare questo stile, esistono aziende che realizzano arredi e finiture, come nell’esempio sotto, recuperando pezzi antichi. Rifiniture a cera o trattamenti di spazzolatura rendono le superfici lignee veramente uniche e preziose, soprattutto se arricchite da ricercati intagli. Bombara Arredamenti

Si dilata in un bianco lattiginoso la camera da letto nella mansarda. Poggiano su solide travi i listoni in legno trattati, come il resto della mansarda, con una uniforme stesura bianco latte. Questa scelta acromatica ha il pregio non solo di dilatare lo spazio ma anche di evitare l’effetto “baita” intrinseco in questa tipologia. Qui la rarefazione è massima, con un effetto di “svuotamento” capace di creare un ambiente estremamente silenzioso e rilassante.

There is also a distinct Provencal touch that is not so unusual for a marquisate such as that of Casale: in the past it was contested by the French and even occupied by them following the 1789 Revolution.

Vecchi setacci per il riso diventano comode portariviste. E’ piemontese il cassettone di primo Ottocento e di Venini il vaso portalampada.
Old rice sieves turn into convenient magazine holders.
The early nineteenth century chest of drawers is from Piedmont, and the lamp stand is from Venina.

Un bagno tutto “al maschile”

Ha una impostazione molto geometrica e severa il bagno “maschile” impostato su una semplice scansione degli spazi tramite la parete rivestita di mosaici Bisazza su disegno realizzato al computer dai proprietari. Semplice basamento in legno per il lavello, essenziali note etniche e, dietro la quinta, una ampia doccia.

Ha una declinazione totalmente femminile questo bagno giocato sulle morbide forme di antichi sanitari. La vasca da bagno infatti proviene da un’antica cascina della campagna casalese mentre sono parte dell’originaria struttura i due pali decapati che separano in due l’ambiente. Il lavabo in travertino poggia su un mobile disegnato dalla stessa proprietaria. Un solo piccolo mobile a due ante conclude l’essenziale arredo di questo bagno luminoso e sensuale.

Technological solutions and distant memories come together in the kitchen. The elevator and microwave are placed next to metal shelves and kitchen cupboards with a décapé finish; the television has taken the place of the basin on the old toilette; there are garden chairs from flea markets around Casale and old 1960’s living room lamps; dozens of glasses accentuate that pleasant effect of lightness and transparency, helping to brighten up the darkest corner of the house.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)