Orti volanti

Il progetto che si presenta1 è stato elaborato per la consultazione ad inviti Palermo: quartieri, periferie e città contemporanea dell’Università degli Studi di Palermo (responsabile dell’unità di ricerca prof. Andrea Sciascia)2 ed interviene su un contesto molto degradato della periferia palermitana, corrispondente all’area definita dai quartieri Bonagia e Falsomiele-Borgo Ulivia: adiacenti sulla carta, ma inesorabilmente separati dai pochi metri del trafficato viale della Regione Siciliana.
La proposta progettuale doveva definire sia un sistema di spazi verdi quali elementi di relazione e riqualificazione ambientale fra i due quartieri, sia la loro riconnessione fisica tramite l’attraversamento del viale.
L’area d’intervento appare caratterizzata da profonde ‘lacerazioni’ urbane, che nel tempo hanno messo in crisi la misura e i valori dello spazio pubblico. Fra queste lacerazioni salta agli occhi il fuori scala abitativo e urbano che contraddistingue uno dei due quartieri, e che insinua il dubbio sulle capacità miracolose di un verde pubblico quando si trovi a confrontarsi con i dodici e passa piani dei palazzoni intensivi del quartiere Bonagia. Inoltre, questi luoghi sono caratterizzati da una strutturale carenza di servizi e anche da un diffuso degrado urbano; oltre che da un uso veramente privato dello spazio pubblico che fagocita e smarrisce le sottili trame e le sapienti geometrie razionaliste del quartiere Falsomiele-Borgo Ulivia. Dappertutto si evince una totale assenza di relazioni fra i tessuti urbani e lo straordinario paesaggio che li circonda. Appare quindi particolarmente stridente l’evocazione toponomastica e astratta di una Natura oramai definitivamente lontana da questi luoghi: via dell’Airone, della Pernice, dell’Ermellino, del Pellicano …

L’articolo completo è disponibile in
ARCHITETTURA E CITTA’ 6
Acquistalo online o in Edicola!

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)