360 gradi

Servizio di: Daniela Canoro

Nei nostri sogni la casa è un luogo protetto e sicuro, dove si stratificano eventi ed emozioni. Spesso è la cucina ad esserne teatro. Classica o moderna costituisce ancora oggi, come nel passato, il luogo ideale per incontrarsi. Un’area per rendez – vous informali con gli amici, per organizzare party o cene di lavoro.

Tante soluzioni di forte impatto estetico per progettare e arredare in libertà la propria cucina che, come suggerisce il volume “Kitchens. The hub of the home”, di Terence Conran (edito da Conran Octopus Limited) costituisce ancora, oggi come ieri, il vero “centro della casa”. Tante le soluzioni per creare pareti mobili e per dividere gli spazi senza togliere luminosità agli ambienti. Cucine ad “alto gradimento” caratterizzate da una forte flessibilità in materia di
personalizzazione. In generale l’atmosfera è giovane e informale. Si punta molto sui colori: caldi e vivaci e, per quanto
riguarda i materiali, sull’acciaio. Ancora una volta, in primo piano, l’open space dove la cucina a vista è il cuore del living. Un’area significativa dedicata alla convivialità comune a tutti i Paesi del mondo.

Nelle foto:La cucina separa la zona living e le scale che conducono ai piani inferiori. Il giallo intenso è abbinato al bianco delle pareti e al parquet di legno chiaro per un contrasto di grande eleganza. Da notare le sedie in rattan dalla forma conica.
“A tutto tondo” il design della nuova macchina da caffè espresso prodotta da Ariete. Interamente metallica e con rifiniture cromate, si caratterizza per una tecnologia davvero semplice. Disponibile in 5 varianti di colore: gold, silver,
antracite, rosso ciliegia e aragosta.
Un rosso giovane, brillante e deciso, per questa cucina dal taglio moderno. La parete ricurva le concede uno spazio assolutamente intimo.

Linee pure

Progetti decorativi e funzionali, raccontati attraverso molteplici immagini. Risalta sempre un gusto personale che
rende più accogliente e più intensa una stanza o un’occasione speciale.

Nelle foto: Zona lavabo e piano lavoro sono collocati sotto la grande finestra per sfruttare la luce naturale. La superficie è in legno massiccio, solido e resistente: i mobili bicolore, blu e gialli.
Un ampio passaggio con porta scorrevole a vetrata conduce nella cucina caratterizzata dalla classica forma ad L. La luminosità zenitale che arriva dal soffitto trasparente, amplifica lo spazio. L’altalena le dà un tocco di originalità.
La cucina a isola è la vera protagonista, circondata da uno spazio volutamente vuoto.

Nelle foto: Luminosità a tutto campo: doppie finestre e vetrata a tutta altezza.
Un cubo sospeso, capace di caratterizzare lo spazio in modo originale e funzionale.

La cucina tradizionale viene rivisitata: diventa uno spazio flessibile, arioso e a volte, perché no, l’angolo più creativo della casa. Un polo d’attrazione per gli ospiti, eccentrico ed originale.

Nelle foto:Il tetto a falda arrotondato crea un effetto avvolgente. La soluzione a penisola del tavolo delimita la zona cucina dal living.
Spazio open con doppia funzionalità: sala da pranzo e cucina.

In Edicola

Nelle foto: Cucina in laminato per il top e gli elettrodomestici. Grafismi effetto “optical” in bianco e nero che si raddoppiano nei pensili della cucina e sul tavolo. Il colore bianco la rende surreale e luminosa.
Effetti cromatici fuori dal comune per la parete: una pennellata di sole su un immenso prato verde.

Spazi flessibili

Open space e superfici ampie per cucine a vista: tutte giocate su contrasti di mobili, materiali e accessori. Le linee tradizionali sono ripensate in chiave hi-tech utilizzando un materiale “freddo” come l’acciaio inox.

Nelle foto: Davvero professionale questa cucina, tutta bianca e con mobili in acciaio inox: apparecchiatura e accessori industriali.
Il fascino di una cucina a vista nell’ampio loft, dove gli ambienti si susseguono senza soluzione di continuità. Semplice e funzionale, è in legno e in stile rustico.
La struttura del tetto, a forma esagonale, con enfatizzata dai decori in ferro battuto e dal sapore antico, contrasta con la cucina moderna giallo pallido.

Tra gli ambienti della casa, la cucina rimane forse l’unica area “permanente” dove lo stile è più forte delle mode:
basta seguire qualche suggerimento, per il resto non esistono regole se non quelle che noi stessi imponiamo.

Nelle foto: L’unico tono di colore caldo è il giallo dei tulipani, che spezza il bicromatismo del blu e del bianco. La cappa sospesa al centro è sorretta da tubi in acciaio che si intersecano a vista. Sembra l’allestimento provvisorio di un set cinematografico. Trasparenza opaca per la mensola che poggia sul piano di lavoro.
Il cuore di questa antico casolare del ‘600, in Toscana, è la cucina. Un imponente camino diventa il protagonista assoluto: riuniti intorno al tavolo, ci si stringe affettuosamente per il rito conviviale.

Le immagini da pagina 18 a 23 e i relativi testi sono tratti dal volume: “Kitchens.
The hub of the home”, edito da Conran Octopus Limited, autore Terence Conran.

Nelle foto: Una cucina in legno, diventa ancora più solare e luminosa con le pareti tinteggiate color arancio. Tutti gli elementi, rivestiti in noce, sono disegnati da Magistretti.
Originale questa cucina a vista, situata in un loft a Milano: il mobile basso funge da divisorio e sembra quasi una galleria di foto in bianco e nero.

In Edicola

Nelle foto: Una cucina tra il moderno e il classico. Il blocco cottura, in acciaio con una grande cappa a vista e le lampade a sospensione in metallo, ben si accosta al tavolo in noce dei primi del novecento (con cassetti a nido di rondine) e alle sedie da chiesa anch’esse in legno scuro. Moderni anche gli sgabelli di acciaio e pelle nera della Zeus e gli scacchi bianchi e neri del pavimento.

Stili e Materiali

Tanti modelli, dal classico al moderno a quelli più di tendenza. Innumerevoli varianti di materiali e colori, infiniti elementi ed accessori per creare una cucina che interpreta pienamente la nostra personalità, il nostro modo di vivere e di intendere la convivialità.

Nelle foto: La cucina di una cascina in Versilia è stata ristrutturata e attrezzata in maniera moderna pur conservando la struttura originale. Il rivestimento delle pareti in piastrelle bianche e blu crea un contrasto con le tinte mattone dei muri che danno più calore all’ambiente. Il soffitto con le travi a vista è stato in parte dipinto di bianco per dare maggiore ariosità all’ambiente.
La grande cappa nera richiama il colore del piano di lavoro e parte del pavimento. La parete in vetrocemento diventa una quinta originale che funge da separé.
Una cucina moderna a vista caratterizzata dalla scelta di linee morbide e sinuose. Il piano di lavoro è in marmo con un originale rialzo in cemento rifinito in legno. La cappa cilindrica è funzionale: si caratterizza per il pensile in acciaio che sorregge i mestoli.

Nelle foto: In un appartamento di un palazzo del ‘500 nel Sasso Caveoso, distribuito su tre livelli, nella zona ipogea, è stata realizzata questa cucina Isola di Akeo. Un tempo era destinata a ricovero per animali: ne è testimonianza la mangiatoia in tufo sul fondo della parete. Un impianto di deumidificazione garantisce un grado di umidità costante.
Pareti blu per la cucina gialla. I mobili sono su misura e il lavamani in pietra. Piccole nicchie fungono da porta oggetti.

In Edicola

Nelle foto: La cucina color arancio è a vista sul soggiorno: la parete dai particolari tagli geometrici, i tre quadrati, rafforza l’idea di continuità. Il pavimento è in grès fine porcellanato con fasce decorate e listello in ottone. I pensili sono a vetro con anta basculante e i cassetti estraibili in acciaio satinato a terra.

Condividi

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web.
Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagine(cookie)(technical cookies) (statistics cookies)(profiling cookies)