ARCHITETTURA PENSARE

Stufe in stile: un felice ritorno dal passato

Il riscaldamento prodotto dalle onde di calore è molto antico, basti pensare all’hypocastum dei romani, le pareti delle dimore patrizie venivano attraversate ed intiepidite mediante “tubuli” di terracotta nei quali passava il vapore. Oggi il metodo più simile per scaldarsi è quello delle stufe ad accumulo, che rilasciano il tepore secondo lo stesso principio. Le mattonelle di rivestimento, in refrattario massiccio, dello spessore pieno di 6 cm., cotte a 1200° garantiscono una autonomia termica di 24 ore con solamente un’ora di fuoco al giorno. I focolari ed i giri dei fumi sono costruiti con speciali elementi in materiale refrattario ad alta densità, pressato e cotto a 1600°, per resistere alle dilatazioni ed agli interminabili shock termici…

L’articolo completo è disponibile in
LA STUFA 30
Acquistalo online o in Edicola!Stufe Artigianali in ceramica
http://pro.dibaio.com/zardini-stufe

condividi :
L’annuncio, cuore dell’impegno
19/04/2006
Una stufa all’interno del Camino
17/10/2005