PENSARE

Ville e case prefabbricate

L’esistenza della certificazione CasaClima e di tutto il progetto annesso è garanzia degli innegabili vantaggi del prefabbricato. Tale certificazione, tra i molteplici criteri, annovera la riduzione al minimo della dispersione di calore grazie all’installazione di sistemi di ventilazione. Tra i vantaggi: ambienti salubri senza sprechi energetici, la certezza di non respirare sostanze inquinanti, protezione da rumori fastidiosi. Inoltre è prevista la classificazione CasaClimaPiù che contraddistingue una metodologia costruttiva ecologica che utilizza energie rinnovabili per la produzione interna di calore.

Essere al passo con i tempi non è solo una questione di moda o di tendenze. A voler intraprendere un discorso di maggiore responsabilità, per noi che ci occupiamo d’architettura, in particolare di prefabbricazione e di bioedilizia, essere al passo con i tempi vuol dire studiare strategie costruttive, normative e tipologie di materiali in base ai quali ottimizzare i rapporti tra alti standard di sicurezza, qualità, comfort e rispetto per l’equilibrio ambientale.

Apriamo dunque questo servizio con una tra le realtà più rappresentative di questa filosofia, Case Dani. Le unità abitative progettate dall’azienda – sia che si tratti di abitazioni in legno che di prefabbricati in muratura – sono una valida alternativa al fabbricato tradizionale e consentono di godere di tutti i privilegi riservati alla prima abitazione, nel rispetto dell’attuale legislazione in merito. Con possibilità di consegna secondo la formula “chiavi in mano”.

Bioarchitettura

Rubner Haus è una delle società del gruppo Rubner, leader internazionale nella lavorazione del legno. Oltre 10.000 case progettate, prodotte e commercializzate su mercato internazionale: Rubner è uno dei riferimenti più affidabili per chi ricerca soluzioni abitative vicine alla natura e rispettose di una qualità della vita sana ed equilibrata. L’azienda ha sede a Chienes (BZ), la sua attività produttiva si distingue per l’attenzione riservata al rispetto per l’ambiente, perseguito attraverso soluzioni innovative di altissima qualità. Esse vengono assicurate da una puntuale e qualificata consulenza che monitorizza dalla progettazione, alla produzione fino al montaggio dei propri edifici. Rubner dal 1926 ha continuato a svilupparsi, radicando sempre più la propria vocazione per la lavorazione del legno che ha consentito l’affermazione di un business importante in armonia con qualsiasi territorio abbia adottato questo marchio. Impegnata dunque nella realizzazione di un’architettura ecosostenibile, la sua è una produzione di case prefabbricate a basso consumo energetico, costruite con legno (materiale per eccellenza), sughero, fibra di gesso, canapa e altri prodotti ecologici privi di additivi chimici. Le soluzioni architettoniche Rubner sono di 3 tipologie: BlockHaus, Residenz, Heidis. Blockhaus rappresenta la casa in legno più tradizionale, basata sul sistema “blockbau” in cui tutte le pareti sono formate da travi in abete massiccio calibrate e stagionate, disposte orizzontalmente ed incastrate agli angoli. Le Residenz sono caratterizzate dal sistema costruttivo “a pannello”, costituito da un telaio portante modulare in legno massiccio, tamponato con pannelli lignei coibentati e con finitura esterna a intonaco o perlinato in legno. Infine la qualità e il design innovativo di Heidis, il nuovo sistema modulare di case prefabbricarte in legno, realizzato su idea di Matteo Thun che si è ispirato al maso sudtirolese. Da quest’ultimo modello alla Montemiele, all’ultimo progetto di Blockhaus Flora, le realizzazioni Rubner rispondono pienamente ai criteri CasaClima, la prestigiosa certificazione
conferita in base a una valutazione sul fabbisogno termico annuale riferito alla superficie dell’abitazione, e illustra la qualità termica dell’edificio in base ai valori climatici medi, al guadagno calorico interno e ai consumi effettivi.

Bioarchitettura

Klimahouse, Fiera specializzata per l‘Efficienza Energetica e l‘Edilizia Sostenibile, si terrà nel quartiere fieristico di Bolzano dal 26 al 29 gennaio 2006 con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio. Su una superficie espositiva di 16.000 metri quadrati oltre 200 addetti ai lavori presenteranno i più innovativi sistemi di isolamento (sistemi di coibentazione, serramenti, accessori), nonché i più moderni criteri d’applicazione delle tecnologie per il riscaldamento, l’areazione, l’energia solare. La manifestazione prevede un articolato programma di convegni nell’ambito di un forum allestito al centro del padiglione fieristico e nel centro congressi. Klimahouse, pensata per il mercato nazionale, ha riscontrato un enorme successo durante la prima edizione nell’ambito di Bauschau Lignomec, tanto che dal 2006 diventa una manifestazione a sé stante. L‘Alto Adige è il territorio più accreditato per ospitare un tale evento essendo all‘avanguardia per il programma “CasaClima”, al quale partecipano oltre 500 imprese artigianali altoatesine. Numerose le richieste di accredito degli operatori del settore tra architetti, progettisti e giornalisti della stampa specializzata. I temi principali dei convegni CasaClima vertono sulle modalità costruttive in muratura e in legno, sulle energie rinnovabili e gli impianti d’installazioni. Durante i lavori si terranno visite guidate a CaseClima e ad impianti a biomassa. In particolare l’Associazione Nazionale per l’Isolamento Termico ed Acustico terrà un convegno su “La direttiva sull’efficienza energetica degli edifici e il DPR di recepimento – Luci, ombre ed opportunità per i consumatori” e “La casa silenziosa – Un diritto tutelato dalla legge e reso possibile dalla qualità della costruzione”. Verrà inoltre premiata la migliore CasaClima 2005 dell’Alto Adige.

Klimahouse, Fiera specializzata per l‘Efficienza Energetica e l‘Edilizia Sostenibile, si terrà nel quartiere fieristico di Bolzano dal 26 al 29 gennaio 2006 con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio. Su una superficie espositiva di 16.000 metri quadrati oltre 200 addetti ai lavori presenteranno i più innovativi sistemi di isolamento (sistemi di coibentazione, serramenti, accessori), nonché i più moderni criteri d’applicazione delle tecnologie per il riscaldamento, l’areazione, l’energia solare. La manifestazione prevede un articolato programma di convegni nell’ambito di un forum allestito al centro del padiglione fieristico e nel centro congressi.

Klimahouse, pensata per il mercato nazionale, ha riscontrato un enorme successo durante la prima edizione nell’ambito di Bauschau Lignomec, tanto che dal 2006 diventa una manifestazione a sé stante. L‘Alto Adige è il territorio più accreditato per ospitare un tale evento essendo all‘avanguardia per il programma “CasaClima”, al quale partecipano oltre 500 imprese artigianali altoatesine. Numerose le richieste di accredito degli operatori del settore tra architetti, progettisti e giornalisti della stampa specializzata. I temi principali dei convegni CasaClima vertono sulle modalità costruttive in muratura e in legno, sulle energie rinnovabili e gli impianti d’installazioni. Durante i lavori si terranno visite guidate a CaseClima e ad impianti a biomassa. In particolare l’Associazione Nazionale per l’Isolamento Termico ed Acustico terrà un convegno su “La direttiva sull’efficienza energetica degli edifici e il DPR di recepimento – Luci, ombre ed opportunità per i consumatori” e “La casa silenziosa – Un diritto tutelato dalla legge e reso possibile dalla qualità della costruzione”. Verrà inoltre premiata la migliore CasaClima 2005 dell’Alto Adige.

In Edicola
Parquet

Il prefinito Master Floor ® è uno degli ultimi più innovativi prodotti di Parchettificio Garbelotto. Specializzata in pavimentazioni in legno, dal progetto di ristrutturazione di edifici d’epoca a rimodernizzazioni di edifici contemporanei. Master Floor® in particolare ripropone con tecnologie di ultima generazione i pavimenti delle case di una volta. Elegante e robusto, indicato per riscaldamento a pavimento, è largo 150 mm, lungo 1500/1800 mm, a plancia intera, con uno spessore di 14 mm a due o tre strati.

È disponibile nelle essenze Rovere, Larice,Ciliegio, Olmo, Castagno, Iroko,Doussiè Africa, Teak, Wengè. La posa è semplice, sia effettuata con colle atossiche che in modo flottante, ideale per la bioedilizia e le ristrutturazioni. Le tavole possono essere spazzolate, sbiancate, anticate, decappate e oliate, e tutti i trattamenti speciali possono essere combinati tra loro. La superficie rifinita con vernice antigraffio cerosa, ad effetto naturale satinato, pratica da pulire e da mantenere intatta, rende Master Floor® adatto anche per i pavimenti di cucine e bagni.
 

condividi :
Cromoterapia
03/11/2006
Mario Sampietro
31/07/2005