DIBAIO

Valorizzare per promuovere

La Basilica di San Sebastiano, straordinario edificio barocco edificato a partire dal 1609, è certamente il monumento più insigne e rappresentativo della maestosità e della bellezza dell’arte ad Acireale. 
Al suo interno sono presenti inestimabili opere d’arte, come quelle in oro e argento custodite nelle sale del Museo, ed affreschi, riconducibili alla maestria e perizia tecnica di Pietro Paolo Vasta e di altri artisti locali. 
Collegiata dal 1924, è stata elevata alla dignità di Basilica nel 1990 da San Giovanni Paolo II. Nel 1929 è stata dichiarata Monumento Nazionale e nel 2003 inserita dall’UNESCO tra i beni protetti, come monumento “Messaggero di una cultura di pace”. 
Proprio per l’importanza del valore storico-monumentale che riveste la Basilica particolare significato assume l’intervento del progetto di accessibilità per l’abbattimento delle barriere architettoniche presentato in occasione del convegno “Arte, Cultura e Fede senza barriere. 
La centralità del Sagrato: percorsi progettuali per nuove prospettive di riconoscibilità per gli spazi urbani” organizzato lo scorso 2 dicembre ad Acireale dal Canonico Don Vittorio Rocca e dallo studio Nuccio Raneri, autore dell’intervento. 
Il progetto per la realizzazione di una rampa di accesso laterale, già approvato dagli organi competenti e fortemente incoraggiato dal Vescovo S.E. Mons Antonino Raspanti, farà da capofila nell’accessibilità delle chiese di Acireale e avrà risalto nazionale proprio perché riesce ad armonizzare esigenze di culto, di fruizione artistica e di salvaguardia storico-architettonica. La Basilica rappresenta oggi un vero e proprio punto di riferimento per l’ingente flusso di turisti e pellegrini che vi si recano per fruire delle innumerevoli opere d’arte, custodite al suo interno, e per la viscerale devozione nei confronti del santo Martire Sebastiano.  
Con lo slogan “Salviamo la casa di san Sebastiano, casa di tutti!” si intende coinvolgere chiunque voglia e possa dare il proprio contributo per salvare la Basilica: l’obiettivo potrà essere raggiunto solo attraverso la partecipazione e l’unione di Tutti. 
Un secondo progetto presentato durante il convegno, sempre a firma dello studio di Progettazione & Design Nuccio Raneri, riguarda la copertura della navata sinistra ed il recupero degli affreschi della Basilica per cui verrà avviata una campagna di CROWDFUNDING, con l’obiettivo di promuovere la creazione di una vera e propria comunità che possa sostenere ed alimentare il progetto con il proprio aiuto.    
condividi :
ELETTRICA FRIULANA
08/10/2019
Rehau
18/11/2008