ARCHITETTURA FARE

una scelta etnica

 

 

Un piccolo soggiorno di 18mq che deve assolvere anche le funzioni di ingresso e sala da pranzo; la voglia da parte dei proprietari di avere un’ambiente dall’atmosfera calda e accogliente. Ecco le coordinate che hanno portato ad un progetto etnico, dal sapore marocchino.

Molte volte gli ambienti piccoli sono più difficili da arredare di quelli grandi, specialmente quando coesistono più funzioni nello stesso locale. In questi casi é importante un pizzico di originalità e considerare bene come utilizzare gli spazi. Inoltre i proprietari dell’appartamento in progetto non volevano mobili moderni perché, in un locale così piccolo, si rischiava di ottenere un’atmosfera fredda e distaccata. Nel progetto proposto perciò ci si é preoccupati innanzitutto di separare otticamente la cucina dal soggiorno, poiché arredata con mobili dal design contemporaneo che non avrebbero legato con un arredamento etnico. Hanno assolto questa funzione un mobile libreria progettato su misura e una tenda di fili di perline trasparenti: viene ripreso il fascino del “vedo-non-vedo” tipico dei divisori arabi. Il tavolo da pranzo, addossato ad una parete, é a consolle perché usato solo con gli ospiti. Gli altri mobili sono importati dal Marocco oppure, come nel caso del divano, un modello occidentale é stato rivestito con stoffe dai colori e motivi mediorientali. Determinante é la parete arancione, realizzata con terra d’ocra di provenza, che scalda e armonizza tutto l’arredamento. Le lampade a parete sono state scelte per il loro design semplice e contemporaneo: nasce così un dialogo tra cultura occidentale e motivi etnici.

Molte volte gli ambienti piccoli sono più difficili da arredare di quelli grandi Determinante è la parete arancione, realizzata con terra d’ocra di Provenza Mobili realizzati in Marocco e importati da Bab Anmil per dare una magica atmosfera mediorientale
Una proposta con tende e cuscini in cotone con applicazioni cucite a mano Ciotola e vassoio indonesiani in madreperla importati da Tad Lampada a sospensione in vetro Pirex

condividi :
Maribima l’artista delle superfici
19/05/2016
“Il viaggio della parola” comincia in periferia
06/12/2017