ARCHITETTURA FARE PENSARE

Una mansarda per ricevere gli amici

Casa Felice progetta per voi

Progetto dell’architetto: Paola Lumina

Due unità abitative situate all’ultimo piano mansardato di un edificio dei primi del ‘900 sono state unite per formare un ampio appartamento per un single. Gli interventi di ristrutturazione sono stati volutamente minimi, ma efficaci per dare all’intero ambiente una connotazione di spazio aperto, luminoso e fruibile, considerando il fatto che il proprietario
ama circondarsi di tanti amici. In particolare si è creato un unico grande ambiente soggiorno, distinto per funzioni e si è dato più ampio respiro alla camera da letto matrimoniale, aerata da due lucernari e caratterizzata da una parete
curva in vetrocemento.

Filo conduttore dell’intero progetto sono il colore e la fantasia; i singoli elementi (portale blu, quinta curva arancione, parete curva in vetrocemento) vengono proposti come volumi geometrici neutri, senza decoro,
creando un bilanciato contrasto cromatico e di forme che dona allo spazio un contenuto stile eclettico. Dall’ingresso si accede direttamente allo spazio soggiorno, di cui la parte destra è occupata dall’angolo cottura e zona pranzo, mentre la parte sinistra, accessibile dal portale ricavato demolendo parte del muro divisorio che separa i due appartamenti, è destinata alla zona gioco e soggiorno. Quest’ultima è incentrata sulla presenza di un camino a parete, rivestito da un pannello- scultura in ferro inserito in un divisorio progettato con nicchie e ripiani.

Che cos’è il "Conto Energia?"

Il "Conto Energia" è il decreto legge che stabilisce una rendita per 20 anni per chi installa un impianto fotovoltaico (cioè pannelli solari per generare elettricità) in proporzione all’energia elettrica prodotta, tramite l’erogazione di tariffe incentivanti. L’incentivo è così determinato:

La presenza del focolare ha suggerito la disposizione di un ampio divano angolare e tavolino basso centrale. Un vano per tv e hi-fi è ricavato all’interno di una quinta curva realizzata con pannelli scorrevoli in legno dipinto. Per la zona gioco è stato previsto un ampio tavolo allungabile e una libreria a tutta parete che maschera la porta d’ingresso ora inutilizzata. La cucina ha blocco di lavoro in acciaio inox, frigorifero nella nicchia, basi in vetro satinato. Per il pranzo è stato utilizzato come tavolo un piano in legno colorato, sagomato a “biscione”, sorretto da due cilindri rivestiti in mosaico, circondato da sgabelli imbottiti colorati. Una parete curva, realizzata con mattonelle in vetrocemento separa la zonagiorno dalla camera da letto, creando un diaframma semitrasparente tra i due locali.

In Edicola
La camera è fornita di un ampio armadio con ante scorrevoli che riesce a sfruttare lo spazio anche nella parte in cui l’altezza del locale è di soli cm 150. Dalla camera si accede direttamente al bagno con vasca idromassaggio angolare. Il secondo bagno è accessibile dal disimpegno che conduce anche al locale studio in cui, oltre ad uno scaffale libreria che attrezza un’intera parete, è stata progettata una work-station; il divano/letto qui collocato consente un piacevole relax e la possibilità di ospitare amici per la notte.

condividi :
Raffrescamento naturale
10/02/2014
Una collezione elegante e raffinata
16/01/2009