ARCHITETTURA FARE

Un tuffo in piscina

Acqua. Limpida, chiara, specchio azzurro in cui immergersi per ritrovare energia e armonia. Una piscina in giardino è un’inesauribile fonte di benessere, dove recuperare forma fisica e dimenticare le tensioni, sia che si tratti di una sontuosa piscina hollywoodiana, di un’essenziale vasca per nuotare o di una tecnologica SPA all’ultimo grido.

Water. Nothing quite matches that crystal-clear reflection of blue in which to immerse oneself to regain balance and vitality. A swimming pool in the garden is an unfailing source of well-being in which to let off steam and get back into shape, whether it be a luxury Hollywood pool, a simple tank, or state-of-the-art SPA technology.

Nelle foto: Due piscine ideali per rigeneranti nuotate: un modello squadrato per praticare sport sotto il sole e una vasca con copertura scorrevole che prolunga il periodo balneare, A & T Europe Piscine Castiglione e A di Arcobaleno;
Una vasca più tradizionale dotata di trampolino per gli amanti dello sport, Acqua Blu.

La piscina e le sue tipologie

Il momento di scegliere quale piscina collocare nel proprio un giardino è un momento irripetibile: è un desiderio che si avvera, e già si pregusta il piacere del primo tuffo. Per questo motivo il fattore estetico è un elemento determinante. Ma non assoluto. Gli altri fattori che devono influire nella scelta sono principalmente due: la conformazione del giardino da cui dipenderà l’impatto estetico finale e, fattore non trascurabile, la funzione a cui la vasca deve rispondere. Nel primo caso, è bene armonizzare forma e dimensione con l’ambiente nel quale la vasca andrà inserita. Una volta considerati la struttura della casa, gli alberi esistenti, i viali e le aiuole si potrà scegliere un tradizionale modello interrato o uno fuori terra, una piscina coperta o semicoperta, con forme che si potranno sbizzarrire dalla più classica rettangolare a quella rotonda, ovale, a fagiolo o irregolare. Nel secondo caso, invece, andrà valutata la funzione: se la piscina sarà utilizzata soprattutto come luogo di relax, si dovranno privilegiare forme sinuose, attrezzando la vasca con bocchette per l’idromassaggio e luci per inebrianti bagni notturni, oppure se sarà utilizzata per praticare sport sarà meglio privilegiare forme rettangolari per rendere più agevole l’attività fisica, magari accessoriandola con sistemi di nuoto controcorrente e trampolino.

Swimming pools in all shapes and sizes

The once-in-a-lifetime moment for choosing which pool to put in your garden has finally arrived. It is a dream come true, and you simply can not wait to make that first dive. For this reason, the look of the pool is of crucial importance, yet it is not the be-all and end-all. Two other factors need to be taken into account: the shape of the garden – this will determine the overall aesthetic impact – and the pool’s use, a factor that is not to be underestimated. In the first instance, the shape and size of the pool need to fit in with the setting. Having considered the structure of the house, existing trees, alleys and borders, one can decide whether to have a traditional embedded pool or a standing one, or an indoor or semiindoor pool ranging from the classic rectangle to the circle, Kidney-shape, or irregular formats. In the second instance, the use of the pool needs to be assessed: if it is to be used primarily as a place in which to relax, then emphasis will need to be given to curves, hydromassage outlets will need to be inserted, together with lights for inebriating midnight swims; if it is to be used for sport, rectangles would be more appropriate, and perhaps the pool could be equipped with counter-flow systems and a diving board.

Forme e dimensioni

Come per le piscine tradizionali anche per quelle fuori terra forme e dimensioni disponibli sono tante e varie. Oltre alle classiche vasche rettangolari si possono trovare forme quadrate, rotonde e ovali, spaziando da misure minime di m.3×2 fino a m.12,5×6,5 per i modelli rettangolari e di m.2,5 di diametro fino a m.8,5 per quelli rotondi. Nelle immagini di queste pagine alcuni esempi di piscine fuori terra: in alto un modello rettangolare corredato da un’ampia gamma di impianti di depurazione e accessori, “europe” e una minivasca a idromassaggio, entrambi agrisilos piscine laghetto. Qui a destra una spaziosa vasca ovale, International Caratti. Appena sotto un modello con struttura in vetroresina rivestita in legno dotata di sistema di idromassaggio e nuoto cotrocorrente, Hi-Tide.

Shapes and sizes

As with traditional pools, standing pools come in various shapes and sizes. In addition to the classic rectangular pools, there are also squares, circles and ovals, with sizes ranging from 3x2m to12.5×6.5m for rectangular models, and a diameter of 2.5m to8.5m for circular models. Some examples of standing pools are shown here: above is a rectangular model complete with purification system and accessories, and europe, a mini-hydromassage bath, both by agisilos piscine laghetto. Shown right is a spacious oval pool by international caratti. Immediately below, hi-tide is a fibreglass pool lined with wood and fitted out with a hydromassage and counter-flow swim system.

Angoli e giochi geometrici

Le piscine interrate si prestano a forme irregolari, con giochi geometrici che si adattano alla conformazione del giardino e ne movimentano l’aspetto. Ne sono esempio le due piscine in questa pagina: una vasca dalle linee morbide di PMS Meridional e, a destra, un modello semiprefabbricato di Residence Swimming Pool – Piscine California.

Corners and geometric effects

Embedded pools lend themselves well to irregular shapes and geometric effects that can be adapted to the shape of the garden and give it a feeling of movement. The two swimming pools on this page illustrate the point: a pool with gentle contours by PMS Meridional and, right, a semi-prefabricated pool by Residence Swimming Pool – Piscine California.

Per acqua sempre limpida

Nelle giornate ventose o comunque con il passare del tempo l’acqua della piscina tende a sporcarsi. Per mentenerla sempre limpida si possono utilizzare i robot pulitori, piccoli congegni spesso telecomandati che aspirano e trattengono le impurità dell’acqua. Una soluzione di “prevenzione” è invece la copertura, rigida o flessibile, che srotolandosi sulla vasca la protegge dagli agenti atmosferici.

Clear water at all times

On windy days or simply with time, pool water tends to dirty. Small cleaning robots (often remote controlled) that suck in and retain the impurities of the water can be used to keep the water clean. Alternatively, a ‘preventive’ solution would be to cover the pool (this can be a rigid or flexible cover) and protect it from atmospheric agents.

Gli accessori per un bagno di tutto relax

Un bagno in piscina è un momento unico, rilassante e tonificante al tempo stesso: ecco perché è bene che la vasca sia attrezzata al meglio, con tutti gli indispensabili accessori per il massimo comfort. Non può mancare un trampolino per i tuffi dei più atletici, o una scaletta per abluzioni più “pigre” o ancora i gradini che accompagnano chi non ha fretta di venire subito a contatto con l’acqua fresca. Il trampolino, in particolare, deve rispettare alcune norme ben precise: se è posto a cm.40-60 sopra il livello dell’acqua la profondità della vasca dovrà essere di almeno m.2,4, per tuffi più audaci da m.1 a 3 allora la profondità dovrà essere di circa m.3,5. Sopra a sinistra, accanto alla scaletta che guida verso il centro della vasca è stata realizzata una fontanella dal getto zampillante, Gnisci Piscine; qui sopra, invece, lungo la piscina si “allunga” una copertura per proteggerla dagli agenti atmosferici, Swimming pool Equipment Italia; sotto un particolare del bordo sfioratore brevettato “sfioro system”, Baires; in basso una piscina coperta accessoriata con il massimo benessere, Aquaconfort Gruppo Duebi

la copertura

i gradini
il trampolino
la scaletta

Nelle foto: Un particolare della copertura, Bauen;
Una gradinata posizionata nell’angolo per occupare meno spazio, A&T Europe Piscine Castiglione
Un trampolino flessibile, Pim Piscine;
Accanto un’ ergonomica scala per facilitare la salita, Bauen

Accessories for a relaxing swim.

A swim in the pool is a uniquely invigorating and relaxing moment. For this reason the pool needs to be properly fitted out with all indispensable acces-sories for maximum comfort. Those more athletically minded will want a diving board; a stepladder will be needed for those seeking a more gentle approach, or steps might even be considered for those not wanting to come immediately into contact with the cold water. The diving board, in particular, has to follow specific norms: if it is placed 40-60cm above the water, then the depth of the pool will need to be at least 2.4m, greater diving heights, from 1m to3m, will need a depth of 3.5m. Above left, next to the stepterracing that guides you to the centre of the pool there is a fountain with a jet of water (Gnisci); above, a covering to protect can be unfolded all along the length of the pool (Swimming Pool Equipment, Italy); below, detail of the overflow “Sfioro System” border (baires); above Aquaconfort Gruppo Duebi.

Dove collocare la nostra piscina

Per garantire la massima insolazione, a vantaggio della temperatura dell’acqua e dell’abbronzatura dei bagnanti, va prestata attenzione all’orientamento del sole e all’ombra creata dalla casa o dagli alberi vicini. Piccole siepi o muretti sono invece utili per proteggere l’acqua dal vento che trasporta polveri e infastidisce chi si vuole rilassare ai bordi della piscina. Nell’immagine a piena pagina un modello di Piscine Pecchini; qui a destra una vasca di Tecno Piscine.

Where to put our swimming pool

For maximum sun exposure, benefiting the temperature of the water and the tan of bathers, care needs to be taken as to the direction of the sun and the shade created by the house and nearby trees. Low hedges or walls are useful for protecting the water against wind, which carries dust and irritates those wishing to relax by the side of the pool. Full page picture, a pool by Piscine Pecchini; left, a pool by Tecno Piscine.

Giocare con gli effetti ottici
Playing with optical effects

Lungo i vialetti
Nei viali carrabili e pedonabili si possono creare scenografici percorsi segnati da sorgenti puntiformi, a scelta doppie o quadruple, radenti il suolo.

Per angoli “magici”
Per creare un’atmosfera incantata attorno alla piscina, si possono valorizzare alberi e piante con proiettori alla base del tronco e rivolti verso le chiome.

A lampione
Per illuminare ampie zone di verde o percorsi importanti attorno alla vasca é ideale il tradizionale “lampione”, la cui altezza varierà in base alla superficie.

Per camminare
Nei viali carrabili e pedonabili si possono creare scenografici percorsi segnati da sorgenti puntiformi, a scelta doppie o quadruple, radenti il suolo.

L’importanza delle luci

La luce, neutra, colorata, soffusa o diretta che sia, contribuisce a rendere utilizzabile (e sicura) la piscina anche nelle ore notturne. Si può illuminare solo la vasca, creando l’effetto di un enorme specchio riflettente che a sua volta rischiara garbatamente tutto ciò che si trova intorno alla vasca oppure si possono posizionare fonti di luci anche nell’ambiente circostante, con lampade disseminate lungo i sentieri o tra i cespugli. Tra tutte le tipologie di illuminazione, le fibre ottiche con la loro particolare struttura a “fascio” sono quelle che più si prestano a essere posizionate lungo il perimetro de
lla vasca e nelle alzate dei gradini. Per creare invece sfumature luminose sul fondale si possono utilizzare i proiettori subacquei. Quelli più diffusi sono dotati di lampade ad incandescenza con diffusione a cono oppure ad alogene con un ampio angolo di proiezione. Così illuminata la piscina è pronta per indimenticabili bagni di mezzanotte. Sopra, luci soffuse nella piscina coperta, Italpool; accanto, per il bordo vasca si è pìreferita una tradizionale luce a lampioncino. Piscina Baretta Trading.

The importance of lights

Light, be it neutral, coloured, suffused, or direct, makes the pool useable (and safe) at night. Either illuminate only the pool, creating a large mirror effect, which in turn provides a warm glow to the pool surrounds, or place light sources in the surrounds as well, with lamps set along walkways or among shrubs. Of all the lighting possibilities available, the special ‘beam’ structure of fibre optics is best suited for the pool border and for the risers of the steps. Alternatively, underwater projectors can be used to create uminous shades on the bottom. The most widely used projectors are flament lamps with cone diffusion, or else halogen lamps with a wide projection angle. A pool with this type of illumination makes for unforgettable midnight swims. Above, suffused lights in an indoor pool (Italpool); also illustrated is the traditional chinese lantern illumination (Baretta Trading).

Il consiglio del progettista

Per gli impianti di illuminazione esterni è consigliabile l’intervento di un progettista con conoscenze di illuminotecnica. Un buon progetto è corretto in termini di quantità di luce, ma soprattutto in termini di scelte qualitative, perché è importante saper collocare gli apparecchi illuminanti nel modo giusto e sceglierli ad hoc per un dato impiego, valorizzando le situazioni ambientali.

Designer advice

The help of a designer with a sound knowledge of lighting is recommended for outdoor lighting systems. A good design will have the right number of lights and, above all, the right type of lights. This is because it is important to know where to place lighting devices correctly, choosing them ad hoc for each specific purpose, thus making the most of the surroundings.

Nelle foto: suggestivi giochi di luce a bordo piscina, una vetrata arricchita di rampiacanti “cela” la vasca coperta e una parete rocciosa crea un’ambientazione selvaggia, Bauen e Gramaglia

I vantaggi della tecnologia

Le soluzioni più semplici e diffuse sono le coperture semifisse o mobili trasformabili e quelle mobili telescopiche. Le prime sono le più semplici ed economiche, costituite da elementi prefabbricati le cui estremità poggiano direttamente sul bordo vasca. Hanno aperture totalmente o parzialmente scorrevoli o a compasso, poco ingombranti ma che pongono limitazioni d’altezza. Le seconde, invece, sono strutture più importanti ma altrettanto versatili che realizzano ambienti coperti pienamente vivibili.

The Advantages of technology

The simplest and most commonly used solutions are transformable, semipermanent, or movable covers and movable telescopic covers. The former is the easiest and cheapest solution comprising prefabricated elements that simply rest on the edge of the pool. These covers have total or partial slider or hinged openings that take up little space but have only a limited height. The latter, on the other hand, are much large structures but they are also far more versatile, and they create very pleasant areas.

Nuotare in tutte le stagioni

Gli improvvisi temporali d’autunno e i temibili rigori dell’inverno non fermeranno gli irriducibili sportivi: con una piscina coperta potranno nuotare anche fuori stagione, ventiquattr’ore su ventiquattro e con ogni condizione climatica. Se poi le coperture non saranno fisse, si potrà nuotare al riparo nei periodi freddi e all’aria aperta, sotto il sole, nei mesi più caldi. Oltre a proteggere i bagnanti dal freddo le coperture riparano l’acqua della piscina dall’inquinamento atmosferico, dalla polvere e dalle foglie della vegetazione circostante.

Swimming all year round

Sudden autumn thunder storms and harsh winters are no obstacle for the sporting enthusiast; all that is needed is an indoor pool to be able to swim all year round, twenty-four hours a day, regardless of the weather outside. If the covers are not permanent, then indoor swimming will be possible during the colder periods, and open-air, sun-soaked swimming will be possible during the hotter months. In addition to protecting swimmers
from the cold, covers protect the water in the pool from atmospheric pollution, dust, and leaves from the surrounding vegetation.

In queste foto le coperture che permettono bagni fuori stagione: Tendom, Sonder e Royal, Prestige, tutte di Voroka Euraqua.

Relax tra le bollicine

Un corpo immerso nell’acqua perde il 90% del proprio peso, si alleggerisce dalle pressioni che normalmente lo affliggono e si idrata, recuperando freschezza: è il potere rigenerante del bagno, rito terapeutico celebrato da sempre nelle terme romane, nei semicupi giapponesi e nelle attuali piscine a idromassaggio. Niente di meglio, quindi, che accessoriare un angolo o una nicchia della propria piscina con un impianto di idroterapia oppure acquistare una minivasca finalizzata solo a questa funzione. L’ultimo grido in fatto di vasche a idromassaggio è la spa: altamente tecnologica, è una piscina prefabbricata dalle dimensioni contenute che fornisce il massimo benessere e relax. La sua struttura è formata da una lamina acrilica con supporto e isolamento esterno in materiale coibente per ridurre drasticamente le perdite di calore. Può essere incassata e posizionata sia all’aperto sia al chiuso.

Bubbles for relaxation

A body submerged in water loses 90% of its weight and releases pressures that it normally has to bear; it also moisturises itself and regains freshness. Such is the regenerating power of a bath, a therapeutic ritual that used to be celebrated in the roman thermal baths, in japanese hipbaths, and today with hydromassage swimming pools. So what could be better than fitting out a corner or niche of your pool with a system for hydrotherapy? Or why not invest in a small tub that satisfies this specific purpose? The latest fashion in hydromassage pools is the spa. Using state-of-the-art technology, it is a small prefabricated pool that provides maximum comfort and relaxation. It has a structure made of a thin sheet of acrylic with outer support and insulation made of insulating material that drastically cuts heat loss.it can be inserted and positioned both inside and out.

Nelle foto: Una bocchetta da idroterapia, Hot Spring.
L’effetto dei getti; Jacuzzi.
Una vasca a idromassaggio; Hi-Tide.

L’importanza del pavimento
Qualche consiglio per scegliere la pavimentazione intorno alla piscina e ibordi più adatti: meglio preferire un materiale antisdrucciolevole e con una buona resistenza alle escursioni termiche per consentire ai bagnanti di camminare in tutta sicurezza a piedi nudi sia appena usciti dall’acqua sia sotto il sole cocente. A sinistra una piscina tre a italia; a destra, un rivestimento Floor Gres – Florim Ceramiche.

I bordi della vasca devono essere leggermente pendenti verso l’esterno, per evitare i ristagni dell’acqua spruzzata.
The borders of the pool need to lean outwards slightly in order to avoid still water caused by splashing.

The importance of paving
A word of advice on how to choose the most suitable paving for pool surround and borders: better to opt for an antislip material with a high temperature range resistance so that bathers can walk in total safety barefoot both having just come out of the water with wet feet, and under the burning sun. Left, a pool by tre a italy; right, a Floor Gres – Florim Ceramics covering.

condividi :
Agrigento: una giornata di studio
26/07/2006
Stufe in maiolica tecnologiche e accendifuoco ecologici
07/12/2012