ARCHITETTURA FARE

Un prodotto per mangiare l’inquinamento

Un prodotto per mangiare l’inquinamento

«A fianco della produzione di cementi sempre più performanti sotto l’aspetto strutturale, entriamo in un nuovo settore: quello di speciali prodotti cementizi destinati a dare risposta concreta e industrializzata al problema dell’inquinamento nelle città»: con questa parole Carlo Pesenti, Consigliere Delegato Italcementi, ha presentato a fine febbraio 2006 l’avvio della produzione e commercializzazione dei prodotti fotocatalitici realizzati con il principio attivo TX active®, frutto
della ricerca di laboratorio di Italcementi. Si tratta di una importante soluzione industriale che assicurerà un significativo
impatto nella lotta allo smog.

TX active® è un principio attivo fotovoltaico per prodotti cementizi in grado di abbattere gli inquinanti, la cui efficacia è stata a lungo testata e certificata da importanti centri di ricerca indipendenti (CNR, ARPA, Centro Ricerche di Ispra). «Abbiamo cominciato a sperimentare le capacità dei cementi fotocatalitici giusto 10 anni fa – ha affermato Carlo Pesenti – in occasione della realizzazione a Roma della Chiesa Dives in Misericordia, un progetto dell’architetto Richard Meier che richiedeva di preservare nel tempo la brillantezza e la pulizia delle strutture della chiesa, realizzate in cemento bianco TX Millennium. E’ stata un’importante sperimentazione che ha dato i suoi frutti». Il materiale trattato con TX active® trasforma inquinanti come i biossidi d’azoto o il monossido di carbonio in sali innocui; così si ottiene una riduzione fino al 75% degli inquinanti.

condividi :
RESIDENZE BABCOCK & BROWN
02/09/2009
Eurotrias
31/07/2005