FARE

Un lido sotto casa


In questo servizio affrontiamo due esempi di piscine in cemento armato, incastonate in un bordo sia a sfioro che ad
effetto cascata.
La scelta dei materiali non gelivi e antisdrucciolo ricade sul porfido del Trentino sia nella composizione tipica a coda di pavone che a pietra a spacco posizionata alla palladiana.
I toni bruni, sanguigni, rossastri esaltano e contrastano con il verde del prato e l’azzurro della piscina, in una corretta assonanza di colori e di materiali.

Scheda tecnica

PISCINA AD USO PRIVATO
•UBICAZIONE: Rimini.
•FORMA: 13,50×6,50.
•SUPERFICIE: 88 mq.
•CAPIENZA: 118 mc.
•PROFONDITÀ: mt 1,25 – 2,50.
•STRUTTURA: In cemento armato in opera.
•RIVESTIMENTO INTERNO: Tessuto in PVC color sabbia DLW.
•BORDO: Perimetrale a tracimazione viesbaden.
•IMPIANTO DI FILTRAZIONE COSTITUITO DA:
– N. 2 filtri a sabbia d. cm 76
– N. 2 pompa in noryl hp. 1,5 m
•IMPIANTO DI CIRCOLAZIONE COSTITUITO DA:
– N. 8 bocchette d’immissione dal fondo
– N. 1 prese di fondo
– N. 1 attacco spazzolone a parete
– N. 1 livello automatico elettrico
•IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE:
– N.3 fari subacquei da 300 W
•DISINFEZIONE: ossigeno.
•ACCESSORI:
– N. 1 trampolino
– N. 1 scaletta
– N. 1 doccia solare
– N. 1 pulitore automatico
•REALIZZAZIONE: Onda Blu Piscine Srl.

Una piscina si deve riconoscere da vari aspetti: certamente la sua esteticità deve colpire e armonizzarsi con il paesaggio, ma allo stesso tempo le scelte tecniche dello sfioro o della cascata sono rilevanti.
Lo sfioro assorbe il moto ondoso conseguente a un tuffo o a una nuotata vivace senza sbordare e bagnare le terrazze intorno; l’effetto a cascata ugualmente consente di assorbire gli eccessi d’acqua ricadendo sulla sponda inferiore con un piacevolissimo gioco di movimenti d’acqua e di riflessi. Nel progetto piscina è importante non dimenticare la copertura, sia quella invernale che quella stagionale; infatti l’invernale, quando la piscina è svuotata,
garantisce sicurezza contro il pericolo di cadute accidentali di uomini e animali.
La copertura stagionale invece permette di mantenere una adeguata temperatura dell’acqua, riducendo le dispersioni termiche, e permette la protezione in occasione di temporali, venti o qualsivoglia variazione meteorologica contro il fastidio di cadute di foglie, che andrebbero ad imputridire l’acqua, ad infangare e ad ingolfare i filtri.

Il progetto della piscina deve prevedere una collocazione corretta dei locali macchine caldaia, dei filtri, che devono essere comodamente controllabili e gestibili, a fianco di spazi per gli utensili della manutenzione.
L’importanza di queste due proposte sta nella disinfezione, che è realizzata con gli impianti di regolazione automatica ad ossigeno: cioè si esclude il cloro.
Infatti, la immissione forzata di ossigeno apporta l’ossidazione dei microrganismi, rendendo salubre l’acqua per i bagnanti, riproducendo quanto fa la natura nelle sue cascate di montagna, dove l’acqua, rimbalzando tra sasso e sasso, da pietra a pietra, si arricchisce di ossigeno.

Scheda tecnica

PISCINA AD USO PRIVATO
•UBICAZIONE: Ancona.
•FORMA: 12,00×6,00.
•SUPERFICIE: 72 mq.
•CAPIENZA: 87 mc
•PROFONDITÀ: mt 1,10 – 2,00.
•STRUTTURA: In cemento armato con cassero coibentato
in polistirolo.
•RIVESTIMENTO INTERNO: Tessuto in PVC color verde caraibi.
•BORDO: Su tre lati bordo sagomato in pietra ricostituita
su un lato lungo effetto a cascata.
•IMPIANTO DI FILTRAZIONE COSTITUITO DA:
– N. 1 filtro a sabbia d. cm 76
– N.1 pompa in noryl hp. 1,5 m
•IMPIANTO DI CIRCOLAZIONE COSTITUITO DA:
– N. 4 bocchette d’immissione dal fondo
– N. 3 prese di fondo
– N. 1 attacco spazzolone a parete
– N. 1 livello automatico elettrico
•IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE:
– N. 2 fari subacquei da 300 W
•DISINFEZIONE: impianto di regolazione automatica
di ossigeno e ph.
•ACCESSORI:
– N. 1 scaletta interna in muratura
– N. 1 doccia solare
– N. 1 pulitore automatico
– N. 1 copertura invernale
•PROGETTO: Geom. Vitaletti Serra Sant’Abbondio PU.
•REALIZZAZIONE: Onda Blu Piscine Srl.

Pulitore automatico per piscine

Badu® Shark è il pulitore di GERIT completamente automatico, adatto ad ogni tipo di piscina. Non necessita di attacco
al filtraggio e lavora autonomamente con un azionatore a bassa tensione a 24V. Tutti i materiali sono resistenti all’acqua delle piscine, garantendo così una lunga durata dell’apparecchio.

DESCRIZIONE:
– Badu® Shark per piscine rivestite o in poliestere.
– Badu® Shark per piscine piastrellate (con speciale spazzole).
– Carrello singolo.

Dati Tecnici
•Velocità a pavimento: 15 m/min, 0,25 m/s.
•Tensione parte rete (primaria): 230 V~, 50 Hz.
•Tensione BADU Shark (secondaria): 24 V~.
•Ciclo di lavoro (ASCL): 5 ore*.
•Portata della pompa: ~15 m3/h.
•Superficie filtro porosità: ~0,6 m2/50 Mikron.
•Peso (senza cavo) lunghezza cavo galleggiante: ~10 kg/~18 m.
•Misure: 44x22x22 cm.

Parte rete elettrica
•Tensione primaria (AC): 230 V~, 50 Hz.
•Tensione secondaria (AC): 24 V~.
•Peso: ~4 kg.
•Misure: 44x22x22 cm.
*) comando a microprocessori

 

condividi :
Una casa in legno
14/02/2007
Barcellona: il salone internazionale della Piscina
03/07/2006