ARCHITETTURA FARE

Un interno

Mansarda a Piacenza.
Servizio di Maria Mercedes Fasoli.
Progetto dello studio Capriglione Maestri di Piacenza.
Testo di Walter Pagliero.
Foto Athos Lecce.

Una sensazione di aerea luminosità contraddistingue questo interno, grazie al candore di soppalco e divani.
A feeling of ethereal brightness characterises this interior thanks to the white mezzanine and sofas.

Il soffitto, completamente finestrato, è schermato in modo da lasciar piovere sul soggiorno una bella luce diffusa, che valorizza sia il caldo giallino delle pareti, sia i mobili minimalisti bianchi e marrone. La mansarda, ristrutturata e arredata dallo Studio Capriglione-Maestri di Piacenza, è abitata da una giovane coppia che ama ricevere gli amici in modo
informale, un atteggiamento che ha portato alla scelta dell’open space con zone non impermeabili l’una all’altra, come nel caso della vasca con idromassaggio messa in bella evidenza dietro al letto (una moda nata per vivacizzare il rapporto di coppia), separata solo da un cristallo per evitare gli schizzi. Sulla parete che sovrasta uno dei due divani è appesa la sequenza fotografica di un bacio vorticoso, ripreso dall’alto in bianco e nero, di grande qualità.

Essendo un open space tutto è comunicante
e dal soggiorno si può vedere fino alla
vivace camera da letto.
Un angolo del soggiorno

The windowed ceiling is screened such as to bathe the living room with indirect light, which brings out both the warm
yellow tinge of the walls and the minimalist white and brown furniture. The mezzanine, refurbished by Studio
Capriglione-Maestri of Piacenza, is occupied by a young couple who enjoy receiving friends for informal get-togethers;
this way of life has led to an open-space design in which zones are not secluded from each other, as is the case
with the hydro-massage tub positioned in full view behind the bed (a trend intended to brighten up the experience of living together), separated only by a crystal that protects from splashing. On the wall behind one of the two sofas there is a photographic sequence of a vorticose kiss shot from above in black and white, and of excellent quality.

L’angolo cuttura
L’angolo doccia

Il soggiorno è stato ricavato da una larga terrazza: questo spiega l’abbondante finestratura sia sul lato lungo che sul soffitto. I muri di tamponamento sui lati corti servono a dare un tono da interno a quel che in origine poteva essere una spaziosa veranda. Anche la zona pranzo è nata con questo escamotage, senza il quale l’appartamento avrebbe avuto meno respiro.

The living room has been obtained from a large terrace. This explains the abundant use of windows both on the long side and for the ceiling. The short stopper walls on the sides help give an indoor feel to what was originally a spacious veranda. The dining area was also designed using this ploy, without which the apartment would have been more suffocating.

In primo piano il grande cristallo che separa il letto dalla vasca da bagno.

Abitato da una una giovane coppia, l’appartamento è stato progettato come un vero open space che racchiude in sé la zona notte, il bagno, l’angolo cottura e la zona pranzo. Una pianta articolata e le falde del tetto che creano un notevole gioco di volumi caratterizzano il risultato finale della ristrutturazione dei questa non piccola mansarda. L’angolo cottura, coloratissimo e con una grande cappa in acciaio, è posto lateralmente all’ingresso e comunica con la zona pranzo ricavata dalla chiusura di un balcone coperto. In un ambiente così fatto non poteva essere secondaria la scelta dei materiali, dei colori e dell’arredo, caratterizzato da una massiva presenza del design italiano sia per i mobili che per l’illuminazione.

“…una vasca con idromassaggio
dietro il letto è molto confortevole…”

L’essenza di rovere fiammato trattato ad olio, il grassello di calce e il mosaico di piccole tessere blu montate su rete caratterizzano rispettivamente il pavimento e la finitura di parte dei muri. L’impegno di questa ristrutturazione ha creato la necessità di trovare soluzioni non banali che lo rendessero vivibile e gradevole in tutte le sue funzioni, scelte che si sono puntualmente rivelate elementi di forte caratterizzazione. Il letto, in particolare, è posto centralmente all’ambiente e dietro di esso è stata messa una vasca tonda della Teuco con idromassaggio.

Occupied by a young couple, this apartment has an open-space design comprising a night area, a bathroom, a kitchenette, and a dining area. The well designed floor plan together with the pitches of the roof that create a relatively complex play on volumes, characterise the final result of the refurbishment of this sizeable loft. The kit-
chenette, very colourful and with a large steel cooker hood, is to the side of the entrance and communicates with the dining area obtained from the closure of a covered balcony.

“…Le falde del soffitto
mansardato sono diventate,
grazie al diverso trattamento
materico, un elemento
decorativo…”

Nelle foto: Un bel dettaglio di come le capriate della mansarda con i relativi pilastri siano diventate un elemento fortemente decorativo.
La più tranquilla zona pranzo.

In this type of room the choice of materials, colours and furniture is clearly second to none, and is characterised by the blatant presence of Italian design both with regards furniture and lighting. Oil-treated durmast oak, lime putty, and the mosaic with small blue tesserae characterise, respectively, the floor and the finish used for part of the walls. This refurbishment has led to a need to find interesting solutions that make the place both functional and enjoyable to live in; choices made have invariably turned out to be distinguishing features. The bed, most of all, is placed in the centre of the room and behind it there is a round tub by Teuco, with hydro-massage.

Cuscini, copriletto e chaise longue in tessuto bianco e nero zebrato sullo sfondo di pareti blu e gialle rende la zona notte molto frizzante. I pilastri strutturali preesistenti sono stati intelligentemente inglobati nell’arredamento, come si può vedere qui a sinistra dove un pilastro prolungato diventa un sostegno del letto. Qui sopra,la zona pranzo è impostata sul contrasto cromatico del giallo oro delle sedie e il marrone testa di moro del piano del tavolo, degli alti contenitori di forma svasata e delle stoviglie di gusto nipponico. Sotto le finestre fa capolino un lungo pannello bianco con una scritta dalla grafica sofisticata. Qui il soffitto è in doghe di legno verniciate di bianco.

Black – and-white zebra – motif cushions, bed covers and chaise longues on a background of blue and yellow walls gives the sleeping quarters a touch of sparkle. The already existing pillars are cleverly included in the furniture;
see how one of the pillars becomes a support for the bed. The dining area contrasts the golden yellow of the chairs with the brown of the table, the flared containers and the Japanese style crockery. Peeping out below the windows is a long white panel with elaborate writing on it. The ceiling here is made of wooden planks painted white.

condividi :
Le cucine in muratura
25/10/2007
Il Campanile della chiesa di S.Giorgio in Poleo a Schio (Vicenza)
31/07/2005