PENSARE

Un fienile in Paradiso


In Val Savaranche, Valle d’Aosta, un edificio storico

Una bella ristrutturazione riadattata con arte e tecnologia in rispetto dell’autentico lontano

Fienile, granaio: solitario costrutto di pietre allineate con pazienza e con fatica, accatastate con arte, legate con la malta nei primi decenni dell’800, ma seguendo tecniche la cui origine si perde nell’antichità: una presenza lontana sui monti della Val Savaranche, eretta quando lavorare in montagna era un destino inevitabile per chi nasceva da quelle parti, e aveva il sapore amaro della povertà.
Oggi questa struttura diventa una testimonianza di valore nel Parco del Gran Paradiso, perché ricorda un’epoca ormai tramontata. E riabitarla diventa un piacere. L’edificio è come il cammeo dell’antica industriosità – lenta e misurata – che
si contrappone alla frettolosità del tempo che corre.
I proprietari lo hanno riadattato con accortezza e sensibilità, evitando di stravolgerlo in una villa che ricerca anzitutto l’agio.
Così è rimasta la tessitura muraria originale e anche i rivestimenti esterni in legno sono realizzati con materiale antico.
All’interno le travi a vista nell’ambiente a tutta altezza offrono uno spazio libero, la cui ampia ariosità si presta a conciliare sia un vivere confortevole, sia la memoria della destinazione originaria del manufatto.
E il grande soppalco in legno, un ponte attraverso il volume, ricorda da vicino il piano su cui si poggiavano le balle di fieno.
Così si può abitare il tempo e mantenere l’autenticità di un retaggio lontano.

L.S.

L’ACCOSTARSI DI MATERIALI

IN TUTTI GLI AMBIENTI COESISTONO VARIE TIPOLOGIE DI LEGNO, DAL LARICE ANTICHIZZATO A LEGNAMI ANTICHI, ALCUNI DEI QUALI RECUPERATI IN LOCO DALLE PREESISTENTI TRAVATURE.
SAPIENTEMENTE ACCOSTATI TRA LORO, RECUPERANDO ANCHE ANTICHI MOBILI, CASSETTONI E BANCHI DA LAVORO, CREANO AMBIENTI RIVESTITI DA UNA CALDA ATMOSFERA FAMILIARE.

Nell’ampio soggiorno, colonne e travi segnano lo spazio definendo ambiti diversi: pranzo, salotto, camino, disimpegno.
Un banco di lavoro è diventato elemento divisorio che offre superfici di appoggio, per i soprammobili e per la legna da ardere.
La scala sale con facilità: i pilastrini della balaustra si ripetono lungo tutto il soppalco, con continuità tra il livello basso e quello alto.
Il rivestimento esterno è in larice e in legno antico.
Il portone blindato è in legno antico prima patina.
Risaltano i travetti in legno sopra la porta e sopra la finestra. Anche all’interno la pietra e il legno antico si accostano con semplicità.
L’atmosfera montana è mantenuta, coerente con l’ambiente circostante del Parco del Gran Paradiso.
Progetto d’interni
Arte del Rovere Antico.
Foto SGSM Bricherasio (To).

Il soppalco bene in vista unisce la memoria della destinazione originaria dell’edificio all’utilità
dell’uso corrente, in un’atmosfera di ariosa libertà

Negli edifici antichi, destinati a nuovi usi, è importante
conservare partizioni spaziali che richiamino
la sistemazione originaria

LE CORNICI E GLI STIPITI: ELEMENTI ELOQUENTI

PARREBBERO ASPETTI PURAMENTE FUNZIONALI, DI SOLITO PRIVI DI INVESTIMENTO ESTETICO, EPPURE CORNICI E STIPITI CONTRIBUISCONO A CARATTERIZZARE L’EDIFICIO. DEFINISCONO LA SOGLIA: IL MOMENTO DEL PASSAGGIO E QUINDI AUTOMATICAMENTE DIVENTANO GLI ARALDI CHE ANNUNCIANO QUANTO IL VISITATORE SI TROVERÀ DI FRONTE DENTRO LA CASA. NELLA CASA DI MONTAGNA SONO SPESSO PIÙ PICCOLE E BEN RACCHIUSE ENTRO TELAI DI LEGNO, PER PROTEGGERE DAL FREDDO E DALLE INTEMPERIE.

COME LE CORNICI DI UN QUADRO, SONO UN SUPPORTO STRUTTURALE, MA ANCHE QUALCOSA CHE PERMETTE DI INDIVIDUARE ED ESALTARE L’OPERA NEL CONTESTO. QUI L’INTELAIATURA IN LEGNO GREZZO DELLA PARETE INQUADRA CON NATURALITÀ LA FINESTRA.
Ripostigli e mensole ammantano di segretezza la casa: sono ambiti ove
si può riporre quel che si sente più proprio: luoghi dell’intimità

La camera e, il bagno, rivestiti dallo stesso caldo legno antico.
L’accogliente cucina con mobili su misura: tutto è stato realizzato su misura e progettato dai proprietari.

The bedroom and  bathroom use the same appealing old wood.
The welcoming kitchen with bespoke furniture: everything has been made to measure and designed by the owners.

condividi :
Editoriale
02/02/2006
La progettazione di nuove chiese
03/05/2006