ARCHITETTURA

Udine

I “Percorsi della Luce” nella Cattedrale

Fotografie delle trecentesche sculture dell’arca del beato Bertrando e delle statue del presbiterio della Cattedrale, opera di Giuseppe Torretti dedicate all’Annunciazione, sono state esposte nella Cattedrale udinese sino alla fine di ottobre 2006, durante tutta l’estate. Si è trattato di una iniziativa atta a far conoscere più da vicino opere artistiche di grande significato, rendendone più facile la lettura e la comprensione grazie alla mediazione delle fotografie realizzate da Luca Laureati nella Cattedrale stessa. La mostra si è svolta nel Museo del Duomo di Udine ed è stata curata da Maria Beatrice Bertone. Le opere del Torretti sono un singolare esempio della trasformazione che ha ridefinito nel linguaggio
rococò l’interno della Cattedrale, proponendo un impianto scenografico in cui si riflettono maestosità ed esuberanza, quali espressioni del potere del committente del progetto di riforma: la famiglia Manin.

Alcune immagini presentate alla mostra: altare maggiore del XVIII sec., arca del beato Bertrando, sec. XI.

Con questa mostra il Museo del Duomo ha inteso proporre una manifestazione volta a evidenziare la fotografia in un particolare rapporto con le opere d’arte, offrendo al visitatore l’opportunità di scoprire quale sia il legame tra le opere d’arte e la traduzione visiva in un’altra arte figurativa: la fotografia, quando questa viene mediata dall’ideazione personale.
Nel rispetto di quella luce che percorre naturalmente gli ambienti, nelle fotografie riconosciamo i bassorilievi e le sculture dell’arca del beato Bertrando, interpretate nella loro natura e restituite come immagini pure. Alle opere sono stati
restituiti ordine e bellezza, togliendo il superfluo, così che lo sguardo possa cogliere le suggestioni che esse propagano, focalizzando il messaggio proveniente dai temi iconografici trattati.

condividi :
Editoriale
16/01/2014
La dinamicità della culturaAl centro del Mediterraneo
01/09/2005