ARCHITETTURA FARE PENSARE

TN manufatti di un artista

Si chiama TN l’azienda creata da Nello Trinciarelli a sua immagine e somiglianza in località S.Quirico a Volterra. Appassionato delle grandi opere artistiche in ferro battuto del passato, vuole rinnovare quella tradizione senza cadere nell’umiliante copiatura. Per dirlo con le sue parole: “Fu la vista delle opere del Mazzucotelli ad accendere in me
l’amore per l’arte fabbrile. Osservando i suoi manufatti avevo capito che la cosa più importante di quest’arte (come del resto di tutte le arti) era riuscire a dare un’interpretazione della propria epoca rompendo con gli schemi cristallizzati. Oggi c’è molta confusione sull’immagine del ferro battuto e occorre, a mio avviso, distinguere tra “ferro artistico” e “ferro assemblato” di routine. Il primo porta evidente il segno, riconoscibile a prima vista, dell’artigiano che l’ha creato, della sua storia e del suo ambiente; il secondo si presenta con forme uguali a Milano come a Palermo e non si può parlare di personalità ma di ricalco, più o meno diligente, di vecchi schemi compositivi.

Visto il grande potenziale tecnologico oggi a nostra disposizione, l’estro e la creatività dovrebbero esprimersi con maggior facilità, riempiendo con la ricerca di forme nuove lo spazio lasciato libero dalla riduzione della fatica manuale. Il passato è importante e significativo, ma non ci si può limitare alla fabbricazione di fotocopie di modelli distanti dalla nostra epoca, che nella ripetizione fatalmente scadono essendo noi lontani dallo spirito del tempo in cui sono stati creati.” Infatti nelle opere di Nello Trinciarelli, anche in quelle più semplici e tradizionali, è presente un tale impegno di ricerca creativa e una tale passione nell’interpretare il genius loci con linguaggio personale, che anche un occhio inesperto le percepisce fuori e al di sopra della routine. Trinciarelli ci tiene che la sua opera venga collegata al proprio territorio, che è Volterra (la città più magica della Toscana ed anche la più “etrusca”) dove, nel suo prezioso museo , si possono ancora ammirare opere forgiate e a cera persa dell’età antica. E’ da quell’arte che Trinciarelli potrebbe aver imparato a far diventare forme archetipe molto poetiche i più semplici eventi umani e naturali.

Le forme di questo cancello carrabile, dovuto alla fantasia di Nello Trinciarelli, sono ispirate all’ambiente circostante nelle
vicinanze di Volterra: il sole che spunta tra due colline e il campo coltivato a carciofi, una pianta che si presta a una piacevole stilizzazione. Nelle altre due foto: la balaustre di una casa recentemente ristrutturata sempre a Volterra, composta da motivi verticali a quadrello fissati a barre orizzontali con vistose ribattiture. Nella parte alta è presente una fascia decorata con motivi di gigli alternati a tortiglioni e al centro, protagonista assoluto, un grande giglio, metamorfosi
conclusiva della decorazione.

condividi :
Chiesa San Raffaele Arcangelo a Lamezia Terme (Catanzaro)
02/05/2006
Casa SPA
04/12/2010