FARE PENSARE

Tende e tessuti: la mantovana

IDEE FACILI
Fantasia ed eleganza

Prezioso coronamento di un tendaggio, semplice o importante che sia, la mantovana rappresenta l’elemento che scherma generosamente la finestra. Realizzarla non è difficile, ed una volta prefigurato il risultato finale, si rivelerà un lavoro di grande soddisfazione.

Praticamente, la mantovana è una striscia di tessuto, generale mente rigido che, posto alla sommità della tenda, assolve ad una duplice funzione: nascondere Pattacco della tenda, e bilanciare le proporzioni della finestra. Sono talmente varie le possibilità di realizzare una mantovana, da soddisfare qualunque esigenza di natura pratica o estetica, con il risultato di donare al tendaggio quel tocco in più, che lo rende particolarmente curato. La mantovana si presta molto bene a definire la sommità di una finestra alta, oppure a costituire Felemento di raccordo fra finestre
affiancate, che abbiano lo stesso tendaggio. Serve inoltre a dare sensazioni di maggiore spazio, sia in altezza che
in larghezza, semplicemente essendo posizionata più in alto della finestra, o più estesa lateralmente. La mantovana può essere rigida, come nel caso che illustriamo.

Da sinistra, per tende e mantovane importanti, lampasso a motivi floreali e damasco a disegno geometrico e coordinato, in tré disegni e quindici varianti. ("Michelangelo", Luciano Marcato) A fianco, un altro tessuto per impreziosire il tendaggio è Antalya".

Pensate, prima di tutto, a quale aspetto finale dovrà avere la vostra mantovana. Volete slanciare il vano della finestra? oppure fare sembrare più ampia la sua superficie? La mantovana può venire in aiuto, semplicemente essendo attaccata più in alto rispetto alla finestra nel primo caso, o essendo più abbondante ai lati, nel secondo. Misurate lo spazio prescelto, e realizzate una mensola in legno (fìg. 1-2), formata da tré pezzi. Ora, dovete scegliere
il modello della mantovana: lineare, smerlata, ricurva, a riquadri… (fìg. 8 nella pagina successiva). Con le vostre misure disegnate un cartamodello (fìg. 3), piegandolo poi a metà per indicarne la forma precisa, quindi provatelo sulla mensola per controllare se va bene.

In Edicola

A questo punto, fornitevi di unpezzo di garza rigida, che andrà cucito sul retro del tessuto (già in precedenza foderato, fìg. 4). Ripiegate i bordi del tessuto, facendovi dei taglietti (fìg. 5), in modo da poterlo cucire con precisione anche sulle curve e agli angoli. L’ultimo atto è cucire anche la fodera sul retro della mantovana, nelle stesse dimensioni, dopo averla rifinita con l’orlo (fìg. 6). Per attaccare la mantovana alla mensola, vi sono due modi semplici: fissarla in modo permanente con dei chiodini che verranno poi nascosti da un bordo di passa-maneria (e anche qui
vi potrete sbizzarrire nella scelta). Oppure, se desiderate poter togliere la mantovana per lavarla a secco, la potete fissare con due strisce di velcro, una attaccata all’interno della mantovana, l’altra al bordo della mensola (fìg. 7).

Mantovana, fantasia ed eleganza

nella pagina a destra, in un semplice e gratificante fai-da-te, oppure morbidamente arricciata, a volant, ed in tutte
quelle forme che la fantasia e la funzionalità suggeriscono, con un comune denominatore: il fissaggio sulla sommità
della finestra con una struttura rigida. La mantovana più classica è realizzata in tessuto rigido, ma tutte le stoffe si
possono efficacemente dei contrasti, i tessutisvolgono un ruolo fondamentale, in cui Punico limite alla fantasia è il
buon gusto ed il senso delle proporzioni. In queste pagine, proponiamo diversi tipi di mantovana, di gusto semplice,
ed applicabili alle situazioni più comuni, immaginando mantovane diversamente sagomate, e nei tessuti abbinate alle
atende oppurea tinta unita. prestare alla sua confezione, tranne quelle molto leggere o trasparenti.

Nei disegni qui sopra, alcuni tipi di mantovane che è possibile accostare scegliendo
forme diverse che comunque devono sempre accostarsi con la forma della
finestra e con lo stile predominante nell’ambiente.

Quanto ai disegni e ai colori del tessuto, può essere uguale a quello del tendaggio, oppure contrastante, oppure può essere una tinta unita che riprende una tonalità presente nell’ambiente. Nel gioco degli accostamenti o la fantasia del tessuto impiegato per la mantovana si accompagna con la sua forma. Per un bordo morbidamente smerlato o completato da nappe è sicuramente indicato un bei motivo floreale. I disegni geometrici, invece, si addicono meglio alle forme squadrate e lineari.

condividi :
Notre Dame de l’Arche d’Alliance a Parigi
26/05/2006
Peter Erlacher
31/07/2005