FARE

Tech e soft


Quando l’acciaio sposa l’organza

“Minima”, realizzata in alluminio anodizzato offre con le sue essenziali e possibili geometrie soluzioni e combinazioni personalizzate; può essere tamponata con pannelli per disporre di contenitori a giorno. (MDF)
A sinistra, in un ambiente molto grande e spazioso può essere collocata una libreria come quella nella foto; dalla struttura semplice ed elegante può essere utilizzata anche per permettere la divisione degli ambienti. (Besana)
Sotto, arredi che interpretano la nuova cultura dell’abitare: un mobile libreria in wengè con ante scorrevoli in vetro satinato dallo stile sobrio e rigoroso. (Frighetto)
Da semplice scaffale a mobile complesso con l’inserimento di cassettiere, ante scorrevoli e battenti in essenza, in vetro o laccati. Grande varietà di moduli di serie, modificabili secondo le proprie esigenze e disponibili in acero, ciliegio o noce nazionale, oltre ai 38 colori sabbiati e al bianco opaco. (Lema)
A sinistra, si chiama “Book” ed è un sistema componibile di contenitori chiusi, aperti o a cassetti. La struttura è disponibile in frassino nei colori bianco, nero, noce (naturale e biondo) mogano. (Ideal Form Team)

Un modulo quadrato forma la struttura ed il ritmo di questa libreria, la cui stabilità e solidità sono garantite dalla cornice in tubolare verniciato; crea una quinta ideale per la divisione degli spazi. (Kristalia)

 

condividi :
Le scale
01/02/2006
Il paese, la storia, l’arte, il cuore
19/11/2007