PENSARE

Stufe e sistemi di riscaldamento

La stufe sono in piena metamorfosi: si stanno modificando per sembrare più simili ai camini e lasciar vedere attraverso grandi vetri lo spettacolo di fiamme sempre più alte e consistenti. In effetti il bello del camino è sempre stato il far vedere il fuoco, mentre la stufa nasce come strumento per il calore radiante. Ma se la stufa diventa anch’essa trasparente, la differenza visiva tenderà ad annullarsi.

 

1. “Spiros” è un camino – stufa che ama stare al centro di ogni ambiente per esibire le placche metalliche imbullonate su tutti i lati. Protagonista dell’ambiente è dotato di post – combustione e di feritoie per l’uscita dell’aria calda, Föc Design.
2. La tecnologia abbraccia nuove soluzioni di riscaldamento: nasce HR EVO24, la caldaia a basamento, adatta ad alimentare i termosifoni e generare acqua calda per uso sanitario (optional). È dotata anche di serbatoio supplementare, Ravelli.

3. Una stufa che, controllando con studiate immissioni d’aria la gassificazione del carbonio, trasforma la legna in carbone e, dopo aver utilizzato i gas della trasformazione, lo brucia. “Sistema Woodbox”, Nestor Martin, distrib. da Zetalinea.
4. “Eureka” stufa funzionante a pellet completamente elettronica, programmabile con telecomando con tre accensioni e tre spegnimenti al giorno. Gli ingombri sono minimi: è larga cm 60, alta cm 85, profonda cm 30, Bertmark & Max.

5. Dalla Toscana alcune stufe decorate secondo la tradizione locale: la savonese Domitilla, la romantica Melania, la neoclassica Victoria. Produzione Ceramiche Pugi
6. All’interno del camino in lastra di Corten, è stata inserita la lastra in refrattario in modo da riprodurre i mattoni della porta di Babilonia. Antica dimora dell’arte.Scelta da intenditore
http://pro.dibaio.com/ravelligroup

condividi :
I mille volti del soggiorno
14/09/2005
1951-2001 Made in Italy?
04/11/2005