ARCHITETTURA FARE PENSARE

Stufe in maiolica: il calore speciale

Le maioliche della casa di tradizione Sommerhuber vengono prodotte dal 1491 a Steyr in Austria con le tecniche piú aggiornate. Ció nonostante la produzione artigianale é in primo piano. La conoscenza e il know-how trasmessi tra generazioni sono state sempre più perfezionate per garantire un costante miglioramento nella costruzione delle stufe. La scelta proposta dalla manifattura è davvero ampia e spazia dai modelli tradizionali allo stile contemporaneo. Ad esempio, la linea Mattonella grande – grandissima è ideale per gli amanti del purismo infatti, queste mattonelle, lunghe fino a 120 cm creano una superficie omogenea che dá alla stufa una nota d’avanguardia. La produzione è tradizionale: ogni maiolica viene gettata singolarmente e nel raggio di 36 lunghe ore poi viene smaltata e cotta.

“Lounger one”: il rilassamento puro.

La manufattura austriaca Sommerhuber, marchio distribuito in Italia da Baucenter, ha creato con Lounger one, un nuovo benessere. La ceramica di superficie grande è formata ergonomicamente e con solo due fughe sull’ intera superficie e ció procura un calore ceramico sano. Riscalda per irraggiamento, il calore più sano simile ai raggi solari. La panca viene riscaldata con la corrente (330W, 220V) . La temperatura della superficie é regolabile, se tutto il corpo è a contatto con la panca la temperatura è di ca. 32°C e questo dal corpo umano viene percepito come molto piacevole. ‘Lounger one’ è consegnato giá montato. Al futuro proprietario serve solo un cavo con spina di circa 2,5 metri, che deve mettere nella presa e puó subito godere del piacevole calore ceramico. Plug&Play come lo chiama l’ industria dell’ intrattenimento. “Lounger one” viene prodotta in sette smalti, dal fresco grafite al caldo cacao oppure dall’ arenaria al tenero colore dell’ alabastro.

La grande versatilità di forme e colori delle stufe in ceramica Sommerhuber permettono di inserire questa importante fonte di calore in qualsiasi ambiente.

Nella taverna di una moderna villa sull’altopiano del Renon, impostata secondo i canoni tradizionali altoatesini, non potevano mancare boiserie, i soffitti in legno intagliato, e naturalmente un grande camino dalla struttura in muratura rivestita di marmo e dalla bellissima trave di legno massiccio sapientemente intagliata da uno scultore del luogo.
Progetto: arch. Wolfgang
Complojer Foto: A. Lecce

La casa in Valsugana è il risultato di un attento lavoro di ristrutturazione su una costruzione rustica esistente che, per motivi urbanistici, non poteva modificare la volumetria. Il desiderio del proprietario di avere spazi grandi e aperti è stato risolto con il grande soggiorno mansardato. Al centro dell’ambiente, sotto una selva di travi di abete massiccio, si trova il lineare camino, realizzato artigianalmente da Lauro De Francesco, con struttura di muratura bianca e trave massiccia.
Progetto: architetto Dario Roat.
Foto: A. Lecce

Nel grande soggiorno di una casa in montagna, si sviluppa questo bel camino dalle forme tradizionali realizzato in muratura bianca. Un trave in legno rustico, sovrasta il piano del fuoco in mattoni che si prolungano esternamente in pratici sedili e mensole d’appoggio.

Nel cuore della Toscana più caratteristica, questa casa era già attorno all’anno Mille una torre di guardia, era nota nel catasto duecentesco, è poi diventata nel Quattrocento una dimora nobiliare di campagna e nel Settecento una casa colonica: a questa epoca risale il bel camino con la cornice e le spallette di pietra serena, trave di noce massiccio e interno del focolare di mattoni refrattari; il camino è completato da una panca in legno e muratura, che serve a contenere la legna, e da una raffinata madia francese.
Progetto: architetti Franco
Fedeli e Luigi Bugalli.
Foto: A. Lecce

 

condividi :
Linee sinuose e cromie decise
19/05/2008
IDEA PER UNO SPAZIOESPOSITIVO
03/06/2009