ARCHITETTURA FARE PENSARE

Stufe artistiche

Alcuni modelli di successo

Qui a sinistra, la cucina economica tradizionale “Ghisella” in acciaio e ghisa con corrimano in ottone, alimentabile con legna o carbone; “Isabel”, qui sopra, è un modello più compatto e originale con rivestimento in ceramica decorata a fiori, dotata di allarme acustico con termostato di sicurezza; sotto a sinistra, “Corinne I”, cucina economica in acciaio e ghisa con decorazioni in ceramica e forno in acciaio inossidabile; sotto a destra, “Vision”, stufa in acciaio con rivestimento in acciaio satinato dota-ta di un focolare a sviluppo verticale con una robusta porta con vetro ceramico, ha una potenza nominale di 7 kw a legna e 8 kw a carbone.

Un posto strategico per collocare la stufa è al centro di uno spazio continuo su due piani, come in questo chalet di Verbier dove è utilizzata una stufa storica datata 1671, rivestita in ceramica dipinta a finto marmo.

I marchi possono essere significativi: “Anselmo Cola artigiano in Arcole” parla da solo della cura artigianale con cui sono pensate ed eseguite le sue stufe-gioiello, che sanno unire alla classica bellezza dell’aspetto una tecnologia d’avanguardia e una preoccupazione ecologica per produrre solo fumi puliti. E grazie proprio alla loro artigianalità sfidano il tempo e l’usura.

 

 

condividi :
Mobili rustici: sedie e sgabelli
01/09/2005
Divisori verdi per la privacy.
21/07/2006