PENSARE

In un rascard del settecento

Scegliere un rascard è scegliere uno stile di vita. In primo luogo presuppone una cultura della vacanza come occasione di incontro con stili abitativi diversi da quelli abituali.
Un rascard è la tipologia propria della Val d’Ayas. È per questo che è particolarmente apprezzabile questo tipo di intervento che conserva ancora la piena leggibilità dell’antica struttura. I rascard sono costruiti con tronchi di pino, abete o larice, squadrati o solo scortecciati con dimensioni variabili.

Protagoniste della casa due stufe, una posta in cucina, zona particolarmente fredda in quanto seminterrata: monumentale e rivestita con piastrelle, fatte fare appositamente a Sassuolo, offre una calda spalliera agli amici radunati in cucina, seduti comodamente sulla panca che fa da basamento alla struttura che armoniosamente si eleva
incuneandosi tra il muro e la scala. Una stufa che, con un chilo e mezzo di legna al giorno, riscalda tutta la casa. L’altra, in ghisa, piccola e antica, ma capace di riscaldare gran parte dell’area notte in modo autonomo.

Il piacere conviviale di un pranzo tra amici è coronato
dall’abbraccio di calore della grande stufa in maiolica

condividi :
Eco – urbanista, vivere gli spazi pubblici
09/07/2008
Biografia architetto italiano
07/03/2011