ARCHITETTURA

LINEA VITA PER OPERARE IN SICUREZZA

In quella che era la periferia milanese di fine ‘800, sorge il Santuario di San Camillo De Lellis.
Progettato dall’Arch. Spirito Maria Chiappetta, fu edificato tra il 1900 e il 1912. La sua struttura in cemento armato si manifesta in stile neogotico con pareti in parte intonacate, in parte rivestite di mattoni e si distingue bene dalle vicine architetture di stampo modernista: pur confrontandosi dimensionalmente con esse, domina la prospiciente piazza.
È una delle tantissime chiese erette a Milano su impulso dell’Arcivescovo, Cardinale Andrea Carlo Ferrari. E, come tutti gli edifici storici, richiede interventi di conservazione, anzitutto volti a mantenere efficiente la copertura, così da evitare infiltrazioni di acque meteoriche. Come conseguenza del Testo Unico della Sicurezza D.Lgs. 81/2008 (valevole in tutta Italia e incrementato in alcune Regioni e Province con un testo legislativo ulteriore) gli edifici nuovi e quelli esistenti, quando vi si ponga mano per interventi di conservazione o ristrutturazione, devono essere dotati di sistemi anticaduta.Questi sistemi, che devono essere marchiati CE e da Ente certificato notificato dal Ministero, hanno un utilizzo semplice ed intuitivo e consentono a chi deve lavorare in alto di restare sempre agganciato.
Scopo di tali sistemi è trattenere l’operatore in caso di caduta: questo è imbragato un po’ come se stesse arrampicando in montagna e la fune che lo trattiene è collegata o ad una “linea-vita” fissata lungo il colmo composta da un cavo (o un binario) o al percorso di accesso, costituito da punti singoli di ancoraggio e, in base alla situazione, da un ulteriore cavo sul quale scorre un piccolo “carrello”.

SANTUARIO DI SAN CAMILLO DE LELLIS A MILANO
Vedi anche:
http://it.wikipedia.org/wiki/Santuario_di_San_Camillo_de_Lellis_(Milano)Un elemento importante dei dispositivi di protezione individuale dell’operatore è composto da cavo, da un dispositivo di dissipazione ed infine un blocco di sicurezza che, come la cintura di sicurezza nell’auto, in caso di caduta blocca la persona.
La tipologia di sistemi anticaduta, che vanno ancorati alla struttura dell’edificio, devono essere studiati sulla base di un progetto di messa in sicurezza e la posa dei sistemi va effettuata unicamente da tecnici specializzati.
Sulla copertura del Santuario di San Camillo De Lellis, il sistema è stato installato da Sicurezza Tetti con sede a Tenna (Trento), che dal Trentino appunto opera in tutta Italia. Sul tetto e per l’accesso allo stesso sono stati collocati punti di ancoraggio (Classe A1), linee flessibili (Classe C). In questo modo gli operatori si muovono senza rischi per tutta la sua vasta e articolata estensione.Il nostro impegno la vostra sicurezza…
www.sicurezzatetti.it

condividi :
Superare uno strapiombo con l’ascensore
31/07/2005
Costruire una casa in legno
21/11/2011