ARCHITETTURA

PROTEGGERE LA FEDE

Il vasto patrimonio culturale raccolto dalla Chiesa nel tempo, oggi più che mai è sotto minaccia di furti. Un convegno spiegherà come difenderlo.

I luoghi di culto sono ambienti nei quali le persone si sentono protette, suil piano spirituale e psicologico; ma spesso protetti non sono dal punto di vista della sicurezza, intesa come salvaguardia dei beni contenuti nell’edificio. Di conseguenza, e purtroppo non di rado, sono soggetti a effrazioni e furti. Nel passato le chiese erano protette dalla serratura immateriale: non si osava rubare in chiesa perché questo era inteso come rubare a Dio e la punizione era ritenuta certa. Questa “serratura immateriale” oggi non è più sentita: la cultura diffusa ha altri orizzonti. E di conseguenza occorre attivarsi e procedere per una messa in sicurezza degli ambienti in modo consono ai problemi dei nostri giorni. Certamente per mettere in sicurezza gli ambienti sacri occorre una seria preparazione che, sola, consente di individuare, attraverso un’analisi accurata dell’ambiente nel rispetto della struttura e dei fruitori, le necessità proprie di ogni singolo spazio. I concetti di sicurezza e privacy devono essere rispettati nei confronti dei
fruitori, della struttura e delle funzioni che in essa si svolgono…

L’articolo completo è disponibile in
CHIESA OGGI 101 
Acquistalo online, in Edicola o su www.lekiosk.com !

 

Si è tenuta a Vicenza la XV edizione della Rassegna Internazionale di Arredi e Oggetti Liturgici, con una particolare attenzione per le vetrate.

Negli spazi della Fiera di Vicenza, dal 13 al 16 aprile 2013, si è svolta con risultati positivi la 15esima edizione di Koinè, rassegna biennale internazionale di arredi, oggetti liturgici e componenti per l’edilizia di culto. Si registra un cambio negli scenari di mercato rappresentati dagli oltre 12mila visitatori presenti: i mercati esteri riscontrano nuove aperture dalle aree extraeuropee quali Africa (Nigeria, Ghana) e lontano Oriente (Hong Kong, Filippine) mentre il retail tradizionale italiano attraversa un momento di stallo.
Oltre a molti esponenti del clero, hanno visitato i padiglioni e affollato i convegni della rassegna, architetti, liturgisti, sacristi, organisti, rivenditori e aziende specializzate, per aggiornarsi anche grazie a una nutrita offerta di seminari e mostre di design.
La bellezza coniugata alla qualità artigianale della produzione esposta è stata un altro elemento caratterizzante della manifestazione, che si conferma l’unico appuntamento a livello mondiale che regge e sostiene il mercato e gli scenari della produzione internazionali…

L’articolo completo è disponibile in
CHIESA OGGI 101 
Acquistalo online, in Edicola o su www.lekiosk.com !

condividi :
Il parco storico di Villa Reimann a Siracusa
05/11/2009
Opinion leader
22/11/2006