ARCHITETTURA FARE

Rigorose superfici in pietra e teak

Progetto: Arch. Leonardo Maria Contissa
Foto: Filippo Simonetti

Non pochi sono gli elementi dalla forte personalità che caratterizzano questa casa unifamiliare, realizzata ex novo, ai margini di un’area boschiva in provincia di Como. Prospetti ed impianto planimetrico evidenziano un gioco di superfici
(i setti murari) e volumi (gli spazi abitativi) che si “incastrano” organizzando uno schema distributivo interno fluido e dinamico. Due i blocchi principali, perpendicolari fra di loro, differenziati da proprie caratteristiche esteticofunzionali:
quello che ospita la zona giorno colpisce per la grande falda che lo chiude, sostenuta da una parte da un setto murario

in pietra a spacco che taglia trasversalmente l’edificio e, sul lato est, dove si trova l’ingresso principale, da un setto più basso finito in intonaco color bianco, con cui lo sbalzo della falda crea un portico che abbraccia tutta la parte frontale dell’edificio. Ampie vetrate panoramiche si aprono sul paesaggio, prolungando lo spazio interno verso l’esterno. Quelle in corrispondenza della falda, a sud, si concentrano sulla piscina dalla forma squadrata, incorniciata da una ricca vegetazione e accostata, da una parte, ad una pavimentazione in teak, la stessa utilizzata in tutta la casa.

Materiali che disegnano lo spazio

Le spiccate superfici verticali (anche il blocco contenente le funzioni notte è definito, sui lati corti, da due setti in pietra a spacco) si stagliano sull’orizzontalità della piscina e delle differenti pavimentazioni: legno e pietra, disegnano forme regolari che ben si armonizzano con le geometrie della casa garantendo piacevoli spazi di soggiorno e relax all’aperto.
Nel giardino, progettato con l’intento di mantenere, valorizzandole, le preesistenze, la parte rilevante è costituita
dalle superfici a prato. A.B.

Il percorso d’accesso è valorizzato da un filare di rose dai colori in gradazione che accompagnano il visitatore fino all’ingresso principale, sul lato est. L’impianto planimetrico mostra chiaramente l’”incastro” di volumi e superfici, sia degli spazi interni sia di quelli interni. Un forte elemento di caratterizzazione dell’intero complesso è la falda, con struttura in legno lamellare a vista, che fa da contraltare alla figura della piscina.

condividi :
I nuovissimi
25/10/2005
L’archetipo del camino eil mito del fuoco
02/08/2007