PENSARE

PROGETTARE SECONDO LO SPIRITO

Sembrava che ci trovassimo in un periodo scuro, aggrovigliato, triste, in crisi profonda. Ed ecco risorgere la speranza: ha il volto di papa Francesco. Parla il linguaggio della semplicità e tutto il mondo si ferma, lo ascolta, ne segue i gesti: è uno come noi, ma è il Vescovo di Roma… è uno come noi, ma è il successore di Pietro… Basta uno sguardo, e ci si rende conto che in quel volto mite si racchiude la buona novella che la Chiesa porta avanti da venti secoli.
Non dovrebbe trasmettere questo stesso messaggio anche l’architettura delle chiese? Perché proprio nelle chiese l’essere umano – sempre – cerca la verità: proprio qui, nell’edificio chiesa, dove quel che è industria si fonde col sapere antico, radicato nell’essere.
La figura di papa Francesco, la nuova speranza che reca con sé, rievoca quel canto dolce “Veni Creator Spiritus”: “Vieni, Spirito creatore, visita le nostre menti, riempi della tua grazia i cuori…” che hanno intonato i cardinali entrando nel conclave… Una melodia soave che accompagna tutte le azioni importanti della Chiesa: la consacrazione dei vescovi, l’ordinazione dei sacerdoti, l’apertura dei Concili: invocando saggezza e santità…

L’articolo completo è disponibile in
CHIESA OGGI 100
Acquistalo online o in Edicola!Sono passati vent’anni.
Nata all’inizio del 1992, quando si cominciò a raccogliere la documentazione necessaria, CHIESA OGGI architettura e comunicazione ha dato risalto sulle sue pagine a oltre un migliaio di opere architettoniche legate al culto, tra nuove realizzazioni, progetti, interventi di conservazione o ristrutturazione, adeguamenti: ha raccolto negli anni un patrimonio documentale unico al mondo.
Sono stati pubblicati edifici e progetti di tutti i Continenti, dando conto nell’impressionante varietà che si manifesta nell’epoca postconciliare in campo architettonico. In questi anni di attività, la rivista ha raccontato le tematiche e i momenti più significativi attraversati dall’architettura delle chiese. Il rapporto tra progetto e luoghi liturgici nella storia e nell’attualità; il rapporto tra arte e architettura; tra tecnologia e spazio.
È una rivista laica nel senso ampio del termine: non ha mai abbracciato una specifica tendenza progettuale, lasciando al lettore libertà di critica e di scelta, ma ha sempre messo a confronto voci e sensibilità diverse, allo scopo di arricchire il dialogo. A essa hanno collaborato e collaborano personalità di primo piano dal mondo accademico, dal mondo ecclesiale e da altri ambiti della cultura.
Abbiamo voluto festeggiare i 20 anni di CHIESA OGGI architettura e comunicazione con un medaglione di pietra storica dell’impero romano d’Occidente. Lo scultore Angelo Fornoni della Remuzzi Marmi di Bergamo ha rielaborato un’antica moneta in cui risalta nel labaro il Cristogramma, a ricordo del 1700° anniversario dell’Editto di Milano promulgato dall’imperatore Costantino nel 313.
Realizzato in marmo bianco botticino classico, usato in epoca romana nella zona prealpina, il medaglione ricorda i tanti anniversari che si assommano nel 2013: quello dell’Editto di Milano, l’apertura del Concilio Vaticano II, la chiusura del Concilio di Trento e i primi venti anni di CHIESA OGGI architettura e comunicazione.

1993 22 Aprile

Nella Sala Clementina, Sua Santità Giovanni Paolo II benediceva la rivista CHIESA OGGI architettura e comunicazione.
Il medaglione è presentato a Koinè 2013, nell’area espositiva Di Baio Editore.
Vi aspettiamo!

condividi :
Bartolomeo Scappi
22/12/2006
S.Giorgio martire in Trevirolo(Bergamo)Lo splendore dell’oro nel linguaggio barocco
26/05/2006