ARCHITETTURA

Prefabbricato ristrutturato

Il luogo è lo Stato di Washington, nel Nord-Ovest degli USA, vicino alla capitale Seattle. Una zona dove le oscillazioni delle temperature possono essere molto forti col variare delle stagioni. La famiglia – cinque persone – disponeva di una casa di quelle che sono tipiche della zona: una base in muratura e il resto in pannelli prefabbricati a volte non realizzati al meglio della tecnologia. Si trattava di rimodellare tale abitazione, ampliandola. Il progetto di Coates Design ha praticamente inserito un nuovo corpo che attraversa ortogonalmente l’esistente, che a sua volta è stato riammodernato. Il nuovo corpo implica un aumento della metratura e una drastica variazione nel disegno esterno e interno, poiché assume le caratteristiche di una veranda che si protende sui due fronti della casa, aprendoli alla luce grazie alle vetrate a tutta altezza.
Non solo: la copertura piana a larghi sporti su tutti i lati offre protezione per le pareti verticali vetrate e dà un tocco di modernità là dove il disegno architettonico era cospicuamente assente.Come sottilineano i progettisti: con questo nuovo inserimento, la casa acquista una centralità, un baricentro che prima non aveva. Ma è un baricentro che vive di trasparenze e di chiarore, dati dai profilati metallici strutturali e dalle superfici in legno (a volte compensato). Il progetto è stato indirizzato a ottenere il migliore rendimento possibile sul piano energetico e della sostenibilità, tra l’altro con l’uso di materiali riciclati: nelle pavimentazioni per esempio. È stato fatto ampio uso di vetro riciclato in funzione isolante e il riscaldamento è a pannelli. Il disegno architettonico ha anche curato la piantumazione delle specie vegetali nel giardino, che fossero adatte a resistere anche in condizioni di scarsità di pioggia. Una casa fatta al risparmio, prestando attenzione a tutti i capitoli di spesa. Ma ciononostante ottenendo ambienti gradevoli, luminosi, confortevoli.

Il prospetto principale. Sui due lati sono visibili le porzioni dell’edificio esistente, due corpi prefabbricati dei quali quello di colore verde era il più lungo. Ampliando la pedana di appoggio, il progetto ha inserito ortogonalmente al corpo esistente un nuovo fabbricato composto di un’intelaiatura metallica e di un ampio tetto piano che copre pareti quasi tondamente vetrate. Questo è bastato per ampliare lo spazio a disposizione nell’appartamento, generando un luogo baricentrico: un nuovo confortevole salotto.Il salone, col camino inserito nella parete laterale, è lo spazio centrale della casa, e la sua caratteristica è la luminosità, data dalle vetrate a tutta altezza sui fronti anteriore e posteriore. La sensazione di spaziosità è data anche dal soffitto particolarmente alto. Il salone è anche l’ingresso principale della casa e il luogo di distribuzione dei percorsi interni. La pavimentazione in legno di questa parte “nobile”, la rende particolarmente elegante. Sul retro un cortiletto si prolunga tra le due ali esistenti.Coates Design, Inc. sta acquisendo una marcata reputazione per essere in grado di offrire un ampio raggio di design di architettura basati sulla sostenibilità e sull’innovazione. “Ci vantiamo di superare le aspettative dei committenti, sia per gli edifici di grandi dimensioni, sia per quelli di ridotte dimensioni”. L’architetto Matthew Coates, AIA, ha vinto diversi premi di architettura ed è riconosciuto dal U.S. Green Building Council (USGBC) come progettista accreditato per la certificazione LEED.
Il suo motto: “Lascia che Coates Design Inc. trovi le soluzioni sostenibili ed ecocompatibili per le tue specifiche necessità di progetto”.

condividi :
Massimo Pica Ciamarra
05/09/2006
Lione
01/09/2005