ARCHITETTURA PENSARE

UN CASALE A COLORI

In una casa colonica umbra, un’attenta ristrutturazione con un sapiente uso della declinazione dei toni dell’ocra. L’involucro è rimasto com’era, è cambiato lo spirito degli interniinox satinato con particolari in ottone cromato (dimensioni h. cm. 71 – peso Kg. 4)

Porta attrezzi in acciaio inox satinato con particolari in ottone cromato (dimensioni h. cm. 66 – peso Kg. 5,6)curvo con bordo in acciaio inox satinato e rete in acciaio nera verniciata a polvere epossidica (dimensioni h. cm. 48 – largh. cm. 75 – peso Kg. 4)L’architetto Giovanna Signorini ha trasformato una casa colonica umbra dove protagonista è il soggiorno con camino, tutto giocato sui toni dell’arancio e dell’ocra. Le poltrone, il divano e il pouff sono disegnati dai progettisti.GIOVANNA SIGNORINI, architetto
Si laurea con lode a Firenze nel 1980, poi si reca a Berlino dove fino al1983 svolge la libera professione presso la IBA Internationale Bauaustellung, ente pubblico per la ricostruzione della città. Rientrata in Italia continua la sua attività con l’architetto Bruno Signorini. Nel 1987 con gli architetti Francesco e Filippo Signorini apre a Perugia lo studio di architettura “Signorini Associati”. Nel 1992 si trasferisce per un anno a Parigi dove lavora con colleghi francesi su incarico di privati.

condividi :
Banco
26/05/2006
Premio Innovazione Tecnologica 2006
09/11/2006