ARCHITETTURA

Piscine fuoriterra

Vista la distanza della mia villa dal mare, vorrei inserire una piscina in giardino possibilmente evitando lavori di interramento. Che soluzioni ci sono? Roberta L.
Le piscine fuoriterra rappresentano una buona soluzione in molti casi soprattutto per chi ha un budget limitato, per chi non sia proprietario dell’abitazione o quando non si siano ottenuti i permessi per una piscina interrata. Altri casi sono: uno spazio per l’ubicazione limitato, oppure quando se ne voglia testare l’utilizzo. Un’altra caratteristica delle piscine fuoriterra consiste nell’installazione, semplice e veloce, e nel fatto che richiede interventi minimi sul terreno. Le piscine autoportanti sono le più semplici da installare: richiedono solamente un livellamento della superficie che deve essere piana, priva di sassi, liberata da radici e coperta da un letto di sabbia fine. Lei stessa, se è amante del bricolage, può eseguire il montaggio seguendo le istruzioni del kit di vendita. Più complesso il montaggio di quelle in legno o in acciaio/resina, per le quali è consigliabile la realizzazione di un basamento in cemento. In questo caso, oltre ad una vasca funzionale, si avrà la certezza di un “plus” di eleganza e volendo, di una piattaforma per sdraio e lettini dove prendere il sole.

condividi :
Indirizzi
24/11/2005
Nella volta di una grotta
18/11/2010