ARCHITETTURA FARE PENSARE

Pietra e cotto per il camino etrusco

Ospitalità intorno ai focolari dell’antico casale settecentesco

Località: Selci Sabina, Rieti
Testo: R. Summer
Art Director:
M. L. Carrara
Foto:
A. Lecce

La Sabina, compresa tra il Tevere e i monti Sabini, è una terra di grande bellezza, tra verdi colline e affascinanti borghi, gode di una posizione strategica vicina a Roma, all’Umbria e alla Toscana. Naturale quindi svilupparne l’attrattività turistica, recuperandone le belle architetture antiche e riutilizandole in tal senso: allo scopo è stato
creato il consorzio ‘Best of Sabina’ di cui fa parte anche la casa qui raffigurata, sorta nel 1757 mirabilmente ristrutturata e trasformata in un’affascinante struttura ricettiva. Soggiorno e taverna che costituiscono gli ambienti comuni a disposizione degli ospiti, vivono attorno ai grandi camini arricchiti da una trave massiccia d’epoca e dalla struttura di rustici mattoncini (per le spallette) e mattoni (per la base).

Sotto le antiche travi il fuoco si riflette sul pavimento in cotto
L’idea da copiare

MODELLO: Alifa
PRODOTTO DA: Famar Pietravairano (CE)
CARATTERISTICHE: rivestimento a
listelli in Giallo Silva oro, Trani bozzetto, Rosa di Asiago, Botticino rosato, Biancone di Asiago e Rosa tea, spazzolati. Gli incastri accurati e i marmi accurati secondo delicate differenze crromatiche e ddi tono esaltano la bellezza del disegno. Il focolare è una caldaia camino Famar a doppia antina.

L’angolo del pranzo, separato dalla cucina da un muretto basso di mattoncini a vista, è dominato, come tutti gli ambienti di questo antico casale, dalle travi massiccie d’epoca ben restaurate e si snoda attorno al tavolo di legno massello.

La cucina è arricchita da un doppio arco di mattoni, riportato alla luce negli attenti lavori di ristrutturazione, che nella parte superiore diventa un’elegante piattaia e in quella inferiore, a maggiore profondità, cela un utile serie di mensole e contenitori che la trasformano in una ben fornita dispensa;
i mobili sono realizzati artigianalmente su
misura in legno massello.
Il grande soggiorno è separato dalla zona pranzo tramite una parete interrotta da un arco e dal camino passante con trave massiccia d’epoca e struttura di mattoncini e mattoni come si usava una volta in queste campagne; gli arredi intorno sono costituiti da antichi pezzi tradizionali ben restaurati e da divani classici in midollino e cuscini fiorati.

condividi :
Santa Maria della Consolazione
24/11/2005
Con il calice nel cuore del mistero
26/05/2006