ARCHITETTURA FARE

Personal pools

Realizzazione: Personal Pools
Foto: Athos Lecce

Ai piedi delle Valli di Lanzo in provincia di Torino, all’interno di un parco privato nato più di cinquant’anni fa, si trova questa abitazione costruita nella prima metà del Novecento e poi ristrutturata negli anni Novanta, senza intaccare la struttura originaria. Per le caratteristiche tipologiche si integra armoniosamente col paesaggio circostante, senza “infierire” sulla splendida natura della valle in cui è inserita. Nel prato che si estende di fronte alla casa, a lato di un bosco molto fitto popolato da querce antichissime, è stata costruita una lunga piscina rettangolare (di ben 14,50 il lato più lungo) con la classica scalinata romana (o esedra) in testata, dalla parte dell’abitazione: la vasca è prefabbricata costruita con pannelli in acciaio galvanizzato a fuoco di 2 mm. di spessore. A contrassegnare l’area dedicata al
relax e al solarium, un’ elegante pavimentazione in Klinker con colori pastello circonda il bordo della vasca.

Scheda Tecnica
UBICAZIONE: parco privato ai piedi delle Valli di Lanzo
TIPOLOGIA: piscina prefabbricata mod. Perla.
DESCRIZIONE TECNICO-COSTRUTTIVA
•Dimensioni 14,50 x 6,00
•Profondità mt. 1,20/2,40
•Volume mc. 119
•Impianto di filtrazione a sabbia con ricircolo di ore 3,7
•Bordo vasca: klinker SIRE
•Rivestimento con membrana calandrata in cloruro di polivinile plastificato morbido, di spessore mm.1,5.
•Pannelli in acciaio diritti e curvo per esedra
•Fondo in cemento armato con rete elettrosaldata

DOTAZIONE ACCESSORI: locale tecnico in cemento armato con scala laterale; scambiatore di calore 100.000Kcal/h in acciaio inox AISI 316 mod. svedese; 4 fari subacquei 12v 300w; 2 idromassaggi a 6 getti cadauno nell’esedra; 1 copertura a tapparella telecomandata di colore bianco; 1 trampolino in acciaio inox AISI 304 con plancia in vetroresina.

Lungo il semicerchio della scalinata si trovano due idromassaggi con sei getti ciascuno, mentre ai due angoli, sempre su questo lato, sono state inserite due piccole scale. Sul lato opposto, quello verso l’abitazione, è collocato un trampolino in acciao inox con plancia in vetroresina. Nel bordo sottostante si trova una fessura all’interno della quale scorre per poi fuoriuscire la tapparella automatica che ripara la piscina in tutta la sua lunghezza. A.B.

condividi :
Una piscina superprotetta
06/10/2005
PISCINE PECCHINI
31/07/2005