FARE

Raffinato design e gusto retrò

L’IDEA ALLA BASE DELLA REALIZZAZIONE DI RICHMOND È RIPRODURRE IL GIOCO DI LUCI ED OMBRE GENERATO DA UN’ECLISSE PARZIALE: PER REALIZZARE QUESTO EFFETTO PARTICOLARE, RICHMOND SI COMPONE DI DUE LIVELLI SOVRAPPOSTI, UNO IN PIETRA MEDEA FIAMMATA E L’ALTRO IN PIETRA BIANCA BOCCIARDATA. IL TUTTO REALIZZATO COME IN UN GIOCO PERFETTO ED AVVOLGENTE DI OPPOSTI, UN CONTRASTO DI CHIAROSCURO CHE INCORNICIA CON ELEGANZA LA FIAMMA E NE ESALTA IL FASCINO. 
UN RIVESTIMENTO DAL DESIGN PULITO MA MOLTO PARTICOLARE, CHE PUÒ ESSERE ABBINATO AI FOCOLARI AD ALTE PRESTAZIONI DELLA LINEA 78, AD ARIA O AD ACQUA, O, IN ALTERNATIVA, AL FOCOLARE A GAS “LARGO”. Misure: cm 129x6x80h
LA GAMMA DI STUFE A PELLET SI AMPLIA CON UN NUOVO PRODOTTO CHE RIVISITA LE STUFE IN GHISA DI UNA VOLTA: CESARE, IL FASCINO DELLE LINEE RETRÒ ABBINATE AI PIÙ ELEVATI STANDARD TECNOLOGICI. COME GLI ALTRI PRODOTTI DELLA GAMMA DI STUFE A PELLET ECOFIRE®, GARANTISCE RESE ECCELLENTI E BASSI CONSUMI, CON LA COMODITÀ DI UNA STUFA COMPLETAMENTE PROGRAMMABILE E AUTOMATICA: DALL’AUTODOSAGGIO DEL COMBUSTIBILE ALL’ACCENSIONE, DALLA REGOLAZIONE DELL’INTENSITÀ DELLA FIAMMA ALLE OPERAZIONI DI PULIZIA. IL TUTTO IN ASSOLUTO EQUILIBRIO CON L’AMBIENTE. LA STRUTTURA IN GHISA CONSENTE UN ACCUMULO DI CALORE PARTICOLARMENTE ELEVATO CHE VIENE POI CEDUTO PROGRESSIVAMENTE E COSTANTEMENTE ALL’AMBIENTE PER IRRAGGIAMENTO E CONVEZIONE FRONTALE: UN CALORE SANO, PERCHÉ NON SOLLEVA POLVERI O POLLINI, MANTIENE COSTANTE L’UMIDITÀ DELL’ARIA E RISCALDA IN PROFONDITÀ. 
ELEGANTE NELLA SUA SEMPLICITÀ, CESARE RICHIAMA IL GUSTO DELLA TRADIZIONE, ANCHE GRAZIE ALL’AMPIO VETRO CERAMICO CHE CONSENTE DI SEGUIRE L’ANDAMENTO DELLA FIAMMA: UN MODO PER POTER APPREZZARE TUTTA LA SUGGESTIONE DEL FUOCO. (I MODELLI DI QUESTA PAGINA SONO DI PALAZZETTI)
“IL CAMINO CONTINUA AD ESSERE UNA RICHIESTA DI ESTREMA ATTUALITÀ. NONOSTANTE IL CONTESTO DI VITA CITTADINO CI PORTI AD AVERE POCO TEMPO PER DEDICARCI AL RIPOSO DAVANTI AD UN BEL FUOCO ACCESO, IL DESIDERIO DI RITAGLIARSI QUALCHE MOMENTO IN COMPAGNIA DEL RUMORE DELLA LEGNA CHE ARDE È SEMPRE IMPORTANTE. IL SOGGIORNO È STATO PENSATO, SEBBENE PARTENDO DAL CAMINO, COME PROTAGONISTA. POSSIAMO TESTIMONIARE CHE OGNUNO DEI TRE PROPRIETARI NELLE STAGIONI AUTUNNALI ED INVERNALI LI UTILIZZA QUASI QUOTIDIANAMENTE. IL CAMINO TI PORTA INDIETRO NEL TEMPO, FA DESIDERARE CALMA, SILENZIO, CALORE FISICO E VISIVO. ANCHE SE ESTETICAMENTE MODERNO E SINTETICO, A NOI PERSONALMENTE, IL PROFUMO DELLA LEGNA RICORDA MOMENTI LEGATI ALL’INFANZIA, ALLA CAMPAGNA E ALLE CHIACCHERATE SENZA TELEVISIONE…, CON AMICI E CON UN BUON BICCHIERE DI VINO ROSSO.” ARCH. STUDIO TANZI. FOTO DI MASSIMILIANO GIANI
AVRÀ LUOGO DAL 7 AL 12 NOVEMBRE 2011 BATIMAT, IL SALONE INTERNAZIONALE DELL’EDILIZIA CHE CONSERVA IL SUO RUOLO PRINCIPALE DI ESPOSIZIONE DELLA COSTRUZIONE. SETTE SETTORI PER UNA FIERA MULTISPECIALIZZATA: ELEMENTI STRUTTURALI, CARPENTERIA E SERRAMENTI, FINITURA E DECORAZIONE, MATERIALI E UTENSILI, SISTEMI INTEGRATI (BUILDING INTEGRATED SYSTEMS), INFORMATICA E SERVIZI. UN VERO BAROMETRO PER L’ INDUSTRIA, BATIMAT È LA VETRINA PIÙ GRANDE AL MONDO, PER APPARECCHIATURA DI COSTRUZIONE, MATERIALI E SERVIZI, CON 225 361 MQ RIPARTITI IN 11 HALLS, 2 700 ESPOSITORI PROVENIENTI DA 49 PAESI. 
I PADIGLIONI INTERNAZIONALI RAGGRUPPANO PRODUTTORI E FABBRICANTI DI MATERIALI ED ATTREZZATURE, GLI ESPOSITORI INTERNAZIONALI SONO PRESENTI PER TROVARE DISTRIBUTORI O AGENTI ED INCONTRARE ACQUIRENTI. 
PIÙ DI 400 000 VISITATORI PROVENIENTI DA 141 PAESI; L’EUROPA RAPPRESENTA IL 31% DEL MERCATO MONDIALE CON CIRCA 1.000 MILIARDI DI EURO DI FATTURATO ANNUALE. LA FRANCIA, LEADER MONDIALE DI AZIENDE DELLA COSTRUZIONE, RAPPRESENTA CIRCA IL 10% DEL MERCATO EUROPEO. 
A BATIMAT SONO PRESENTI CONTEMPORANEAMENTE I FORNITORI DI MATERIALE E LE ATTREZZATURE PER LA COSTRUZIONE. PER LA RICCHEZZA DEI PRODOTTI PRESENTATI E LA QUALITÀ DEI VISITATORI, BATIMAT È IL PUNTO DI PARTENZA PER COSTRUIRE DIVERSAMENTE.

Salon international de la construction
www.batimat.com

condividi :
LA VETRINA DELLE NOVITÀ
08/03/2010
stufe venute dal nord
31/07/2005