FARE

UN CAMINO MONUMENTALE che ridisegna lo spazio

Un’innovativa idea di Massimo Iosa Ghini
Iosa Ghini è un protagonista del design italiano a partire dagli anni ‘80, quando propose una serie di incredibili divani e poltrone ispirati alle forme areodinamiche delle auto americane degli anni ‘50, le Buick e le Studebaker. Ma Iosa Ghini non crea solo imbottiti. Per il caminetto-parete modello “San Leo” di Palazzetti (nella foto grande a destra) ha avuto un’idea geniale: mettere la fiamma su un basamento dalle forme fluide tipo onda marina in modo da comporre un insieme dinamico, equilibrato e armonioso. Fa da sfondo, sulla parete, un prezioso marmo Emperador dalle calde sfumature rossastre.
Nella foto sotto abbiamo invece una delle nuove stufe a pellet di Palazzetti, “Ecofire Idro Anita”, completamente ermetica e con un’efficienza senza precedenti. E’ dotata di un innovativo focolare con una camera di combustione a semicerchio poligonale che circonda quasi completamente la fiamma limitando al massimo la dispersione del calore. Più a destra, il nuovo caminetto “Epoque” di Palazzetti in versione nera, disegnato da Marco Fumagalli, un’interpretazione contemporanea di elementi classici che si traduce in una forma semplice ed essenziale. All’estrema destra, sempre di Palazzetti, la stufa economica a pellet “Paloma” dal cuore tecnologico.

Il caminetto-parete “San Leo” disegato da Massimo Iosa Ghini per Palazzetti, una composizione elegante con una particolarità: nella camera di combustione la fiamma fluttua sospesa su un basamento ondulato ispirato alle onde marine. L’architetto e designer Iosa Ghini di Bologna è arrivato al successo negli anni ‘80 disegnando una serie di imbottiti che s’ispiravano alle grandi macchine americane degli anni ’50, le Buik e le Studebaker in particolare. Misure del basamento: cm. 186 x 70 x 21 di altezza.La stufa Ecofire® Anita Idro con resa max 15 kW con rendimento del 96% ; il caminetto “Epoque” disegnato da Marco Fumagalli e realizzato in Hot-Stone (materiale cementizio estremamente duttile, versatile e resistente al calore) che può essere installato a parete o posizionato a centro stanza per offrire una scenografica visione del fuoco; “Paloma”, la nuova cucina economica a pellet che permette di preparare gustose pietanze col fuoco a legna e di riscaldare contemporaneamente la casa in modo sano ed ecologico.
La finitura in vetro ceramico nero rende questa cucina un prodotto molto attuale che impreziosisce e completa l’ambiente.L’elegante camino di Palazzetti “Richmond”, che nasce da un’idea base: riprodurre il gioco di luci ed ombre generato da un’eclisse parziale. Per realizzare quest’idea particolare, il nuovo prodotto Palazzetti si compone di due livelli sovrapposti, uno in pietra Medea fiammata e l’altro in pietra bianca bocciardata. L’accostamento di questi due diversi materiali crea un effetto ombra che approfondisce illusoriamente lo spazio aggettante della cornice. Può essere abbinato ai focolari ad alte prestazioni della linea 78, ad aria o ad acqua, o al focolare a gas.
Sotto a sinistra: “Cesare” di Palazzetti, è prima di tutto un simpatico compagno di stanza. Il design ricorda le linee retrò delle stufe in ghisa di una volta, mentre la tecnologia è quella delle stufe Ecofire® a pellet, che significa rese eccellenti, bassi consumi, funzionamento automatico e programmabile.
Sotto a destra, MARTA ha un innovativo focolare caratterizzato dalla forma poligonale a semicerchio quasi chiuso della camera di combustione, che circonda quasi completamente la fiamma.Il calore che piace alla natura
www.palazzetti.it

condividi :
Padre e figlio tra musica e creatività
04/04/2007
TRA MODERNO E ROMANTICO
06/09/2005