ARCHITETTURA PENSARE

Ordine degli Architetti di Chieti


PROGETTO SEGNALATO EX AEQUO – PROVINCIA DI CHIETI

Località: Casoli

Il progetto prende in considerazione l’utilizzo di due fabbricati acquisiti dalla Parrocchia e situati nelle immediate vicinanze. L’intervento consiste in un restauro strutturale dei due edifici, ma che lascia intatte le parti perimetrali esterne. La nuova destinazione d’uso dei locali è relativa ad attività ludiche-ricreative, culturali e insegnamento. Viene data particolare attenzione alla soluzione di necessità dei disabili tramite nuove rampe e ascensori. (Giudizio della Commissione Nazionale)

Ordine degli Architetti di Chieti

Arch. Cinzia Carosella (capogruppo)
Arch. Silvia Di Pietro

S. Di Pietro, C. Carosella.

Casoli è un centro minore della provincia di Chieti con circa 7000 abitanti. Santa Maria Maggiore è la sua unica parrocchia. Eretta nel XV sec., sinora non ha un centro parrocchiale. L’area scelta per il progetto, l’unica di proprietà parrocchiale, è costituita da due edifici adiacenti, storici, di cui si prevede il restauro. Nella zona centrale dell’abitato,
hanno il fronte principale su Piazza San Rocco. Nel progetto si è scelto di destinare il poco spazio disponibile alle attività ludico-ricreative. Su ciascuno dei tre piani saranno ricavati tre ambienti: uno di dimensioni maggiori, verso la piazza, per attività a carattere sociale (ping-pong, proiezioni, riunioni, lettura); gli altri ambienti saranno destinati a aule per catechismo e servizi.

Tale segno si estende da un lato all’interno della piazza, dove si trasforma in palco per le manifestazioni all’aperto; dall’altro fino a via Rossini erodendo spazio al campetto sportivo: un giardino pensile che articolandosi copre nuovi spazi ipogei, ospita attività sportive. Il percorso distributivo incassato si protende verso via Rossini. L’alternarsi di segni verdi e pavimentati ridefinisce il prospetto su via Verdi.

 

condividi :
Museo diocesano di Rossano-Cariati (Cosenza)
10/11/2008
Gillo Dorfles
14/01/2014