ARCHITETTURA

Nuovi poli liturgici a Pinarella di Cervia (Ravenna)


ARTE NUOVI POLI LITURGICI A PINARELLA DI CERVIA (RAVENNA)

Uno dei maggiori problemi nell’adeguamento liturgico delle chiese riguarda il rapporto che si stabilisce tra i diversi luoghi.
Perché i nuovi poli devono entrare in dialogo proficuo sia tra loro, sia con la complessità dello spazio della chiesa. E nel mantenere la capacità di rimando reciproco è necessario che emerga con chiarezza la gerarchia tra i diversi poli presenti sulla pedana presbiterale: altare, ambone, sede presidenziale.
L’intervento realizzato nella chiesa di Pinarella di Cervia, ottiene questa duplice armonizzazione, grazie alla reiterazione di una semplice forma rastremata composta tramite un inserimento marmoreo entro strutture in legno di di rovere.

Il legno massiccio si presenta in fascioni orizzontali e comunica stabilità e radicamento; gli inserti marmorei,
più chiari, aprono il discorso della verticalità ma secondo un modello che suggerisce lo sbocciare di un calice. Tale modulo è ripetuto nell’altare, nell’ambone, nella sede, come pure negli stalli e nella carenatura absidale che
completa l’insieme con semplice e nobile eleganza.
Il disegno e la realizzazione di tale sistema coordinato sono stati compiuti sulla base di programmi computeristici
dal fornitore di arredi lignei che ha poi passato il progetto al marmista che ha opportunamente tagliato i marmi che si inseriscono perfettamente nelle opere in legno.

(Realizzazione La Nova)

 

condividi :
Redazione – 99 idee casa N° 136
23/04/2009
Bagno
03/10/2005