PENSARE

Nata dalle sue spoglie-Born from its own remains

“I want to be at the heart of the city, become a part of it, walk every day,forgetting my i have a car”. Paolo Massa, born in America, decided to live in Italy for several months and chose an artistic town like Florence. In a narrow alley near Ponte Vecchio, on the left bank of the river Arno, he fell in love with a house built from the ruins of an old medievaltower on the 16th-centuty palace called Palazzo del Corno, destroyed by German bombing at the dawn of August 5, 1945. The restoration work by Fabio Naldi, a Florentine architect with an experience i n castles and historical palaces, melts Middle Ages and high tech, combining metal and 13thcentury stone walls, making the old and the very new live together.

“Voglio essere al centro della città, diventarne parte, camminare ogni giorno, dimenticando di possedere l’automobile”. Paolo Massa, americano di nascita, ha deciso di vivere molti mesi in Italia e ha scelto una città d’arte come Firenze. In una delle strette strade nelle vicinanze del Ponte Vecchio, sulla riva sinistra dell’Arno, si è innamorato di un’abitazione ricavata dai resti di un’antica torre medioevale rinvenuti nel cinquecentesco Palazzo del Corno, sventrato dalle bombe tedesche all’alba del 5 agosto 1945. La ristrutturazione, operata da Fabio Naldi, architetto fiorentino, esperto in interventi in castelli e palazzi storici, coniuga Medio Evo e high tech, contrapponendo materiale metallico a murature in pietra duecentesca, facendo facilmente convivere l’antico e il decisamente moderno.

Nella pagina accanto, dall’alto vediamo la “Galleria gialla” che è in realtà un elegante corridoio, caratterizzato dagli specchi a parete nei quali sono inserite incisioni a soggetto di caccia, fine 700. Sotto, lo “Studiolo rosso” che racchiude collezioni pregiate di oggetti, sculture e mobili, come lo scrigno in tartaruga e argento posto sulla ribalta veneta e il portale in legno intagliato, dorato con policromie, fine 500. Altrettanto suggestiva è la “Galleria rossa” (foto in basso), rivestita di specchi, che riflette la particolare porta borchiata rivestita in sky colore rosso. In questa pagina, in alto il bagno padronale con pareti trattate ad encausto nuvolato nero, caratterizzate dall’inserto di fasce orizzontali in specchio incorniciate in legno naturale. In basso, il bagno degli ospiti rivestito di specchi e pietra di luna (Sanitari Ideal Standard).

In the facing page, from the top, the “yellow gallery” is actually an elegant corridor, with mirrored walls with inserted decorations of hunting scenes from the late 18th century. Below, the “Red study” which contains precious collections of objects, sculptures and furniture, including the turtle and silver casket on the Venetian folding desk and the carved wood portal with polychrome golden decorations from the late 16th century. Equally charming is the “Red gallery” (below), paneled with mirrors, reflecting the peculiar studded door with red cladding. In this page, above, the master bath-room with walls painted in black encaustic, characterized by the addition of horizontal mirror belts framed in natural wood. Below, the guest bathroom is covered with

Nella foto in alto e nella foto della pagina accanto, vista globale e particolare della cucina che si amalgama perfettamente con l’ambiente circostante, grazie alla sua linearità e semplicità. Il nero del piano di lavoro e del tavolo, appoggiato sui pilastri laterali, crea un gioco di contrasti con il colore tenue dei mobili della cucina, gli elettrodomestici in inox e lo specchio sotto la cappa. La superficie iniziale di 50 metri quadrati del piccolo open-space è stata raddoppiata da un soppalco che si raggiunge salendo una scala a chiocciola (in basso). Elemento forte della casa è proprio la scala, con la sua leggerezza, che sembra quasi sospesa. In posizione decentrata, ricavata nell’incavo della parete, è realizzata con gradini in pietra serena, sostenuti da una colonna portante centrale in ferro poggiante sul pavimento in graniglia.

In the pictures above and opposite, an overall view and detail of the kitchen, which fully melts into the surrounding environment, thanks to its linearity and simplicity. The black working top and table, supported by side pillars, clash with the delicate shades of kitchen furniture, the stainless steel electric household appliances and the mirror under the hood. The original 50-square-meter surface of this small open-space was doubled with a loft accessible through a winding staircase (below). The focal element of the house is this staircase, so light as to seem almost hovering in the air. In a decentralized position, placed inside a cavity in the wall, it is made up of “siren stone” steps, supported by a central column of iron resting on the crushed stone floor.

Di grande effetto è la muratura duecentesca (in alto) ripulita a mano con spazzole di ferro e una soluzione di acqua e acido muriatico. Contrapponendo materiale metallico, cristallo, divano dal colore solare, (“Silver” di Edra) il progettista è riuscito a far convivere felicemente l’antico e il moderno, creando una zona soggiorno incantevole seppur in spazi ridotti. I due livelli della casa appaiono differire tra loro per i materiali utilizzati; il piano terreno, dove è situata le zona giorno, è ricoperto da un pavimento di graniglia bianca che contrasta con l’imponente parete di mattoni. Al livello superiore (a lato), l’antico soffitto in legno, venuto alla luce eliminando una controsoffittatura, ripulito e incerato, come un tempo, fa da volta alla camera da letto e allo studio, che protetti da una ringhiera metallica, si affacciano sul soggiorno.

Great visual impact is offered by the 13th-century wall (above), hand-cleaned with iron brushes and a solution of water and hydrochloric acid. Setting metal, crystal and a colorful sofa against one another, the designer achieved a successful combination between ancient and modern, creating an enchanted living room within a small space. The two floors of the house seem to differ for the use of materials. The ground floor, where the living area is located, is covered with a white crushed stone floor that clashes with the stately brickwork wall. On the first floor (next), the old wooden ceiling, exposed after the removal of a false ceiling, cleaned and waxed like it used to be, makes a beautiful vault for the bedroom and study which, from behind a metal banister, look onto the living room.

 

condividi :
Case study homes a Santa Monica
16/12/2005
Le aziende informano
31/07/2005