ARCHITETTURA

Mondovetro

Non è certamente una proposta all’insegna della tradizione, ma un’idea originale e molto creativa. Mondovetro ha
lavorato tavoli bassi e tavolini con la convinzione che l’unione di cristallo e marmo, materiali opposti, potesse dare risultati sorprendenti. Così è stato. Il “freddo” cristallo si lascia traforare, modellare, acquista bordi sinuosi. Il “sontuoso” marmo osa abbinamenti insoliti, svela colori giocosi, morbidezza delle sfumature e varietà di trame. Il disegno di marmi colorati pare leggero, incastonato nel cristallo trasparente.

Modello “Girasole Zen”. Il piano è in cristallo molato a filo lucido; l’intarsio in marmi policromi. Per il fiore è stato utilizzato il Giallo Siena in sfumature chiare e scure; per le foglie Verde Guatemala e il raro Verde Laguna.

condividi :
BCR Piscine:
30/10/2006
Argomenti di architettura
27/07/2006