FARE

Modern Design – Miti anni ’60


Design d’autore

Nel 2004 SIM2 Multimedia acquisisce il ramo d’azienda Brionvega dedicato alla produzione audio e crea ad hoc per il marketing la società BV.
I prodotti offrono una rilettura di pezzi storici di design e sono dotati di tecnologie aggiornate.

Brionvega nasce nel 1945 da un progetto di Giuseppe Brion, della moglie Rina e dell’ingegner Pajetta. Il nome deriva dall’unione del cognome Brion con Vega, l’antica stella polare. Il figlio Ennio negli anni ‘60 inizia a collaborare con progettisti che hanno fatto la storia del design. Nel 1992 la proprietà e la gestione del marchio passano a Seleco, acquisito nel 1998 dal Gruppo Formenti, che a sua volta acquisisce il controllo di SIM2 Multimedia, cui viene affidata, tramite la nuova società BV, la distribuzione mondiale del ramo audio di Brionvega. Nel 1964 Marco Zanuso e Richard Sapper progettano la radio ts 502, conosciuta come il “cubo Brionvega”, che riceve premi in gran numero e viene esposta nei musei d’arte contemporanea. La nuova ts 522, (foto 1), prodotta nel color giallo originale e in nero, rosso, bianco e arancione, mantiene la forma originale ed innova la tecnologia. L’apertura delle scocche cubiche in ABS avviene con un pulsante centrale. La griglia altoparlante è in lega di alluminio, l’antenna sfilabile è ad alta sensibilità, la scala della sintonia e le stazioni sono segnalate da led. La nuova radiosveglia 522 RC, (foto 2), è fornita di un display a cristalli liquidi, la precisione dell’orologio è data dal collegamento con il satellite geostazionario sopra l’Europa.

Nel 1965 Pier Giacomo e Achille Castiglioni disegnano il radiofonografo, “robot musicale componibile” con casse staccabili, che unisce radio, amplificatore e giradischi. Il corpo centrale è montato su un piede in fusione di alluminio anodizzato, dotato di ruote. Il nuovo rr 226, (foto 3), include un lettore CD/DVD nella posizione del mangiacassette.
La rr 227, (foto 4), mantiene il design della radio grattacielo orizzontale/verticale di Zanuso e Sapper del ‘65 ed aggiunge una porta USB, un lettore di SD card e un jack per lettori Mp3.

G. C.

 

condividi :
Un’estetica senza barriere
25/03/2009
Mili Romano
11/09/2006