ARCHITETTURA FARE

Mille volti + mille porte+ un’idea

La separazione del locale bagno dagli altri ambienti ha da sempre imposto all’architetto un’attenzione particolare, sia per le problematiche di clima ambientale che per la necessaria privacy. Per ottimizzare lo spazio negli ultimi anni si sono diffuse le porte scorrevoli interno muro. Storiche quello di Scrigno, prima azienda a proporle, oggi presentate nei modelli pieghevoli e scorrevoli per coprire grandi luci o i serramenti esterni per finestre e portefinestre. Eclisse, azienda sempre attenta ai cambiamenti, ha messo a punto per la sua porta scorrevole un controtelaio anticorrosione appositamente studiato per il bagno e per altri locali dove regna l’umidità che col tempo finisce per intaccare pareti, infissi e rivestimenti. Un’altra soluzione affascinante è costituita da porte a tutta luce in vetro smerigliato o acidato, come quelle prodotte da Rimadesio, che consentono una suddivisione spaziale di notevole impatto estetico, talvolta utilizzata per dividere ampi vani doccia dal resto del bagno o anche due bagni comunicanti. Tradizionali, ma mai passate di moda le porte a battente, prodotte da Tre-P-Tre-Più o da Effebiquattro, arricchite da particolari di design e dotate di sopraluce in modo da vedere la presenza in bagno del fruitore.

 

 

condividi :
I VANTAGGI DELLO SFIORO
10/08/2011
Il camino da esterno
01/09/2005